Recensioni

Recensioni

Dungeon – One Step beyond

Direttamente dalla terra dei canguri arrivano i Dungeon che con “One step beyond” invadono il mercato europeo con il loro power metal classico, veloce e massiccio. Attivi fin dal lontano 1989 e particolarmente ...

Taake – …Doedskvad

Così la trilogia si chiude: dopo la nascita nelle regioni tenebrose di “Nattestid…”, la maturità segnata da “…Bjoergvin…”, ecco arrivare la vecchiaia meditativa con “…Doedskvad”. Dopo due album questo gruppo de...

Thunderstone – Tools of Destruction

Esattamente dopo un anno dal loro secondo disco, "The Burning", tornano i famigerati (!) Thunderstone con "Tools of Destruction"; la band clone degli Stratovarius ci ritenta ancora dopo la pessima performance d...

Opeth – Lamentations

Dopo ben 7 full-length ecco che gli Opeth approdano su supporto ottico digitale. Beh, che dire, per chi segue il gruppo (come il sottoscritto) e lo adora (idem) sarà qualcosa di straordinario, per gli altri un ...

Angel – A Woman’s Diary – Chapter I

L’etichetta greca Black Lotus ha assestato un altro colpo da maestro mettendo sotto contratto gli Angel, altro gruppo dell’infaticabile e bellissima Helena Iren Michaelsen (già nota al pubblico come ex cantante...

Black Sabbath – Paranoid

Cosa si può ancora dire dei Black Sabbath che ancora non sia stato detto ? Praticamente nulla, un gruppo che ha segnato la storia della musica rock e metal che ancora oggi suona fresco e innovativo, inimitabile...

Circle II Circle – The Middle Of Nowhere

Il secondo disco della creatura di Zachary Stevens, ex voce solista dei Savatage, e' quanto ci si aspettava da lui e dalla sua nuova dimensione. Gli echi dei "suoi" Savatage sono sempre li, la classe anche, il ...

Children Of Bodom – Are You Dead Yet?

Riuscire a gestire, sia a breve che a lungo termine, successo e aspettative di dimensioni spropositate come quelle che hanno investito i Children Of Bodom sin dai primi passi della propria carriera sarebbe un g...

Hemnur – Satanic Hellride

Vengono dalla Norvegia e seguono un classico raw black metal: sono gli Hemnur, progetto di Frediablo (già membro Necrophagia e Grimfist) ed Heksblod. "Satanic Hellride" è il primo album di questo duo, dove son...

Zero Hour – A Fragile Mind

I Zero Hour rappresentano per me una garanzia di qualità. Ho adorato i loro primi album, li ho letteralmente divorati, e ho fatto miei tutti i singoli complicati passaggi. Scoperti per caso, sono diventati in s...

The Ocean (Collective) – Aeolian

La musica proposta dai tedeschi The Ocean (o meglio, The Ocean Collective) è un’intensa miscela di potente Sludge, elementi più marcatamente metallici ed Hardcore, ma va detto che questo “Aeolian” è espressamen...

Legion Of The Damned – Malevolent Rapture

Monicker sconosciuto, titoli da pivello dell'estremo, artwork rendente un forte senso di ingenuo e scontato: le caratteristiche "esterne" del debutto discografico ci sono tutte e non esitano a meterializzarsi f...

Vanden Plas – Christ 0

I Vanden Plas sono da sempre una delle poche progressive metal band che seguo davvero con grandissimo piacere. Sin dai loro esordi il combo tedesco ci ha abituato a sonorità tipicamente prog unite a momenti mel...

La Menade – Conflitti e sogni

La Menade è una band di quattro ragazze che si presentano con un cd ottimamente realizzato sia dal punto di vista professionale, con una registrazione davvero buona, sia dal punto di vista grafico, con un bookl...

Chaoswave – The White Noise Within

Dopo un piccolo demo cd di sole quattro tracce, gli italiani Chaoswave riescono a raggiungere il traguardo del primo full lenght album. Il mastro burattinaio che regola le mosse dei Chaoswave è il danese Henrik...

Khymera – A New Promise

Ancora un gruppo all star? Sembrerebbe proprio di si, visto che dietro al monicker Khymera si celano la mente e l'estro del polistrumentista Daniele Liverani, a suo tempo incensato per il lodevole progetto “Gen...