Recensioni

Recensioni

Kardia – Kaleidocristo

Quello dei Kardia è un rock alternativo un po' "obliquo" e venato di elettronica, che si colloca a metà strada fra i Dredg (è evidente il loro richiamo in pezzi come "Luce") ed i Negramaro (che vengono alla men...

Fool’s Moon – Beyond The Sky

Arrivano al debutto discografico i nostrani Fool’s Moon, autori di un ottimo lavoro hard rock dalle tinte funk e southern. ‘Beyond The Sky’ si dimostra, sin dai primi ascolti, un lavoro decisamente maturo e i...

Ozzy Osbourne – Black Rain

A distanza di sei anni dal precedente Down To Earth l’intramontabile Ozzy Osbourne ritorna in studio con Black Rain, album coerente con il precedente ed energico, ancora pieno di vita, nonostante molti pezzi si...

My Dying Bride – 34.788%… Complete

"34.788%... Complete" è secondo me l'ultimo lavoro veramente interessante dei My Dying Bride, dopo di che la band farà marcia indietro ed inizierà a ripetersi sterilmente (probabilmente per via dei pessimi risc...

Iskald – Revelations Of Reckoning Day

Due anni fa, il loro debut aveva sorpreso molti fan del settore black. Oggi, la band torna sul mercato con un nuovo disco, 'Revelations Of Reckoning Day', che ne sancisce definitivamente le potenzialità artisti...

Coreya – Al Silenzio

"Al Silenzio" dei Coreya non mi ha colpito molto. Non perchè sia fatto male, tuttavia ogni volta che l'ho inserito nel lettore cd dopo un po' di tempo la mia mente si è distratta e non sono mai riuscito a stare...

Place Vendome – Streets Of Fire

Qual è il significato della parola musica? Personalmente trovo che la musica sia quel qualcosa che ti fa viaggiare in un altro mondo facendoti provare delle emozioni ascoltando dei suoni: malinconia, tristezza,...

Evolve IV – Decadent Light

La ProgRock Records si è dimostrata in questo 2008 appena finito un'etichetta davvero interessante. Le band prodotte sono state centellinate con cura, selezionate in base a talento, creatività e classe. Una del...

Theocracy – Mirror of Souls

C'era una volta il christian metal... me lo ricordo bene, era un gruppo di band che portavano avanti le loro idee producendo musica a volte troppo intrisa di tali posizioni, a volte invece semplicemente buone-o...

Trigger The Bloodshed – Purgation

Finisci di recensire i No Quarter Given, inglesi, su Rising rec. e resti più che con l’amaro in bocca. Poi ti toccano questi Trigger the Bloodshed, anche loro inglesi e sempre su Rising. Il timore è che si trat...

It Bites – The Tall Ships

Ebbero il loro grande successo negli anni Ottanta gli It Bites... poi lo scioglimento, il silenzio ed oggi, come per tantissime band della loro epoca, il ritorno. John Mitchell è stato il prescelto per le linee...

Slough Feg – Ape Uprising

Sono passati un paio di anni dall'ultimo lavoro degli Slough Feg, gruppo attivo da venti anni ma che solo nel 1999 è riuscito a pubblicare il primo lavoro. Il gruppo và fiero di portar alta la bandiera dei gran...

Tim Ripper Owens – Play My Game

Chi nel mondo del metal moderno può vantare un simile curriculum? Cantante di Judas Priest, Iced Earth, Beyond Fear,sua maestà guitar Hero Malmsteen e via discorrendo? Credo nessuno. e non si arriva a cantare c...

Behemoth – Evangelion

Mi sto ancora riprendendo. Ero entrata in quella strana fase di psicosi dove ascoltare qualcos’altro che non fosse il disco nuovo dei Behemoth destava irrequietezza e senso di mancanza. Dovevo averlo lì, ad avv...

Children Of Bodom – Skeletons In The Closet

Ed ecco che i Children Of Bodom tirano fuori i loro scheletri dall’armadio. Un bel po’ di cover che ritroviamo sotto forma di “compilation”: pezzi già conosciuti a parte le inedite “Hell Is For Children”, “Ant...

Dead Heroes Club – A Time Of Shadow

Un salto nel passato. E' questo l'effetto prodotto da A Time Of Shadow degli irlandesi Dead Heroes Club, un gruppo di non giovanissimi che rileggono in chiave (sufficientemente) personale il periodo d'oro del p...

Pitbull Terrorist – C.I.A.

Contraband International Audio, C.I.A. Un vero assalto. Ferocia inaudita. Un grande album, e non me lo sarei assolutamente aspettato dai questi quattro, di cui tre espatriati in Finlandia, che vogliono circond...

George Bellas – Step Into The Future

Identikit. Nome: George Bellas. Provenienza: Stati Uniti, Illinois. Professione: chitarrista, polistrumentista, compositore, insegnante. Passioni: amante di partiture eclettiche, tempi dispari, assoli improvvis...

Vemoth – The Upcoming End

Album di puro black metal svedese questo che mi appresto a recensire come secondo lavoro dei Vemoth gruppo nato nel 2004, che nel suo curriculum vanta alle spalle un paio di demo e un discreto successo con il p...