Album

The Aristocrats – You Know What…?

Recensione di Roberto Tiranti Ci sono un’inglese, un tedesco ed un americano, ma pur sembrando il classico incipit da barzelletta, qui c’è molto poco da ridere:Guthrie Govan: chitarraMarco Minneman: bat...

RHAPSODY OF FIRE – INTO THE LEGEND

Sono già passati tre anni dal precedente lavoro, l’attesa per INTO THE LEGEND era ormai diventata febbrile per i tanti sostenitori della band nostrana. La domanda principale che si fa di solito in vista di un n...

Equilibrium – Rekreatur

Gli Equilibrium sono una band tedesca ormai al terzo lavoro. Nel 2008 il secondo disco “Sagas”, uscito subito per Nuclear Blast, ce li ha fatti conoscere. Adesso a due anni di distanza la band si ripresenta co...

Tumulus Anmatus – Ave Casus Mundi

Nati nel 2005 e con all’attivo una sola demo datata 2007, arriva anche per i lecchesi Tumulus Anmatus l’ora del debutto officiale, sotto la tedesca Art Of Propaganda. Il combo lombardo è fautore di un ottimo b...

Thornium – Fides Luciferius

La storia dei Thornium, band svedese nata nel 1993, è simile a molte altre, dopo il primo full “Dominium Of The Eclipse”, uscito nel 1995, è sparita dalla circolazione fino allo scorso anno, quando sempre per ...

Breed 77 – Insects

Quello che vi dirò ora è da prendere abbastanza con le molle: immaginatevi una versione più brutale e lineare dei System Of A Down, con un cantato sufficientemente sopra le righe, ma una potenza che pesca a pie...

Evocation – Apocalyptic

Evocation: un nome che sicuramente per gli amanti del death metal svedese non passa inosservato. Nati agli inizi degli anni novanta quando rilasciarono un paio di demo, la band di Borås è salita alla ribalta so...

Droids Attack – Must Destroy

Fenomenali, semplicemente fenomenali. Con un approccio che unisce i buoni, cari, vecchi, Black Sabbath con la scuola stoner dei Clutch e quella venatura hard rock che non guasta affatto, i Droids Attack sono un...

Morowe – Pieklo.Labirynty.Diably

Debutto discografico per i polacchi Morowe, band che nelle proprie file comprende membri dei già noti Massemord (non quelli italo/norvegesi), Furia, Nuclear Vomit e Incenirate Infection. La polonia, si sa, è te...

Symfonia – In Paradisum

A volte ritornano, non c'è che dire. E così si forma un supergruppo o un gruppo di ex? A questa domanda non so onestamente cosa rispondere. I Symfonia sono un nuovo gruppo fondato da quel pazzo scatenato di Tim...

Heavenly – Dust To Dust

Finalmente giungono al terzo album i francesi Heavenly. Generalmente il terzo album viene visto come la prova del fuoco per un gruppo e forse per questo motivo il gruppo ha deciso di cimentarsi in un concept pi...

Calm Hatchery – Sacrilege of Humanity

Cosa ci sarà nell’aria della Polonia? Nell’acqua, negli alimenti? Me lo chiedo ogni qual volta si presenta alle mie orecchie un lavoro di una band proveniente da questo paese dell’est Europa, perché qualcosa do...

Nasty Savage – Psycho Psycho

Strano fenomeno questo dei "come back" musicali, ormai e' chiaramente una moda, un modo per tirare su qualche altro soldo con nomi resi famosi dalla storia o dal semplice fatto di essere circolati diversi lustr...

Wolf – Evil Star

Non so voi ma io col passare del tempo riesco sempre meno ad affezionarmi ai dischi che ascolto. Perfino quelli che apprezzo di più finiscono con l'avere una vita tutto sommato brevissima, inghiottiti senza pie...

Skylark – Wings

Ci risiamo: gli Skylark sono come la gramigna, non muoiono mai. Anzi ogni tanto si torna a sentir parlare di loro. Si amano o si odiano, purtroppo per loro non esiste una via di mezzo. Ecco dunque che la band c...

Inner Shrine – Samaya

Terzo album per gli italiani Inner Shrine dopo "Nocturnal Rhymes Entangled in Silence" e "Fallen Beauty"... si dice che il terzo disco sia il disco decisivo per un gruppo, non so se sia vero ma indubbiamente do...

The Dillinger Escape Plan – Miss Machine

Quanti di noi attendevano il ritorno sulle scene di questi folli ragazzi inglesi? E quante erano le aspettatevi da loro create con il primo schizofrenico "Calculating Infinity" e, ancor di più, con l'EP "Irony ...

Tyla – Fakin’ Kant

Mi viene il dubbio che a Tyla piaccia farsi del male... il cantante dei Dogs D'Amour ha infatti rilasciato un disco solista che definire azzardato e' poco, un disco probabilmente voluto cosi', ma non si riesce ...

Axel Rudi Pell – The Ballads III

Ancora una compilation... sinceramente questo tipo di uscite trovano sempre meno senso, soprattutto con questo tipo di struttura, ci sono si tre brani inediti (di cui uno e' una cover) ma il resto e' tutto edit...