Album

The Aristocrats – You Know What…?

Recensione di Roberto Tiranti Ci sono un’inglese, un tedesco ed un americano, ma pur sembrando il classico incipit da barzelletta, qui c’è molto poco da ridere:Guthrie Govan: chitarraMarco Minneman: bat...

RHAPSODY OF FIRE – INTO THE LEGEND

Sono già passati tre anni dal precedente lavoro, l’attesa per INTO THE LEGEND era ormai diventata febbrile per i tanti sostenitori della band nostrana. La domanda principale che si fa di solito in vista di un n...

Clonecircle – Behind The Wire

"Behind The Wire" è il classico disco carino, gradevole e inutile. Non è brutto, si ascolta senza problemi, tuttavia subito dopo averlo tirato fuori dal lettore cd già non lo si distingue più dalla massa di alt...

Nhorizon – Skydancers

I Nhorizon sono una band toscana di buon symphonic metal melodico italiano ma sono anche l'esempio di come spesso una produzione non delle migliori possa fare realmente la differenza tra un ottimo lavoro e un ...

Mark Sweeney – All In

Secondo disco solista per lo svizzero Mark Sweeney, cantante dei Crystall Ball, dotato di una voce melodica e dal timbro sufficiente caldo. Anche in questo caso, come per il precedente “Slow Food”, ci troviamo ...

Svartahrid – Ex inferi

Veri veterani della scena black norvegese, gli Svartahrid, attivi dal lontano 1994 e con all’attivo ben quattro full, di cui due usciti sotto la prestigiosa Napalm Records, tornano dopo due anni di silenzio dal...

Wuthering Heights – Salt

Sono passati quattro lunghissimi anni dall\'ultimo The Shadow Cabinet dei danesi Wuthering Heaights, gruppo che si è sempre contraddistinto per la raffinatezza della propria musica. Mai troppo manale, mai tropp...

Laments Of Silence – Restart Your Mind

"Restart Your Mind" dei Laments Of Silence è un disco piacevole, ma del tutto derivativo. La musica proposta da questa band è un death melodico con influenze gothic e core. La produzione è ben fatta, i pezzi so...

Stratovarius – Elysium

Dopo nemmeno due anni dal precedente “Polaris”, gli Stratovarius tornano sul mercato con “Elysium”, nuovo disco di inediti nonché tredicesimo studio album della band. Dopo l’abbandono di Tolkki, la line-up è co...

Amagortis – Intrinsic Indecency

Arrivano al fatidico traguardo del terzo full gli Amagortis, band svizzera attiva dal 2001. Gli Amagortis sono una band che non fa dell’originalità o della personalità il proprio vessillo, ma che si lancia in d...

Hurtsmile – Hurtsmile

Di Gary Cherone si sa ormai quasi tutto, è quasi inutile dire che ha suonato con alcuni dei più grandi e famosi gruppi Rock: Extreme il suo primo amore e un passaggio abbastanza fugace nei Van Halen. Cherone no...

KMFDM – WWIII

Negare l’importanza di un gruppbo come i KMFDM sarebbe un po’ come gettare napalm su tutta la scena cyber-industrial degli anni ’90. Se un personaggio come Trent Reznor annovera la band tedesca come una delle s...

Myland – Light of a New Day

Tornano, a tre anni dal precedente e ottimo lavoro (No Man's Land) i nostrani Myland, band che oramai da tempo attendevamo ad una nuova relase. Attesa ampiamente ripagata, visto che la band meneghina capitanant...

Glacial Fear – Illmatic

Con questo "Illmatic" ritornano i Glacial Fear, gruppo di Catanzaro che gia' qualche anno fa aveva risvegliato un certo interesse con "Fetish Parade". La musica si e' certamente evoluta, e ci troviamo ora di fr...

Jorn – Out To Every Nation

Ritorna Jorn "prezzemolino" Lande, uno dei migliori singer in circolazione, lo fa dopo l'ottimo "Worldchanger" con un altro prezioso lavoro in bilico fra l'hard rock e l'heavy melodico. In effetti la voce di Jo...

Elvenking – Wyrd

Posso dire con molto orgoglio di seguire gli Elvenking fin dai primissimi passi grazie ad un MP3 trovato su Internet prima, all'acquisto del demo "To Oak Woods Bestowed" dopo e infine con il loro debut album "H...

Jerry Gaskill – Come Somewhere

A volte capita di essere colpiti immediatamente in positivo o in negativo da un disco, che sia per i suoni, la potenza, il cantato, la tecnica o le melodie. "Come Somewhere", invece, ha richiesto un tempo un po...