Album

The Aristocrats – You Know What…?

Recensione di Roberto Tiranti Ci sono un’inglese, un tedesco ed un americano, ma pur sembrando il classico incipit da barzelletta, qui c’è molto poco da ridere:Guthrie Govan: chitarraMarco Minneman: bat...

RHAPSODY OF FIRE – INTO THE LEGEND

Sono già passati tre anni dal precedente lavoro, l’attesa per INTO THE LEGEND era ormai diventata febbrile per i tanti sostenitori della band nostrana. La domanda principale che si fa di solito in vista di un n...

Taake – …Bjoergvin…

Nati nel 1993, dopo aver pubblicato 3 demo, un 7" EP e l’album “Nattestid” nel 1999, i norvegesi Taake di Hoest tornano sul mercato con questo “...Bjoergvin...” (il titolo completo è “Over Bjoergvin graater Him...

Seven Wishes – Destination: Alive

L'approdo alla MTM pone fine ad un periodo abbastanza travagliato per i Seven Wishes, che ha visto il gruppo svedese decidere del proprio futuro, passare quindi dall'inglese Z Records all'etichetta tedesca e ca...

Kayser – Kaiserhof

Kayser è un interessantissimo progetto che può vantare tra le fila della propria formazione nomi, già noti alle scene metal moderne, tra i quali spiccano quelli di Spice (ex Spiritual Beggars) e Fredrik Finnand...

Royal Hunt – Paper Blood

Narra un’antica leggenda che la fenice risorge dalle proprie ceneri, ogni volta a vita nuova. Questo splendido mito può benissimo essere associato ai Royal Hunt, band che dopo l’abbandono del singer DC Cooper v...

Carcass – Heartwork

Era il 1993 quando questo discone intitolato "Heartwork" trovò posto sugli scaffali dei negozi con la sua inquietante copertina del folle Giger. "Heartwork" segna anche l'ultimo capitolo di Michael Amott in cas...

Stream Of Passion – Embrace The Storm

Arjen Anthony Lucassen ci prova ancora. Dopo il consolidato successo degli Ayreon e le fortunate divagazioni artistiche con Space One ed Ambeon, il geniale chitarrista olandese costruisce ex novo questi Stream...

Arthemis – Back From The Heat

Ed ecco filnamente pubblicato il quarto album dei nostrani Arthemis! Ritornano a noi con un album impeccabile sotto tutti i punti di vista: dalla produzione, all'esecuzione, alla scrittura dei pezzi, al sound. ...

Hellfueled – Born II Rock

Tornano gli osbourniani Hellfueled mantenendo fede alla consuetudine di numerari i titoli dei loro dischi, come gia' facevano coi demo, e dopo "Volume One" ecco il secondo disco "Born II Rock". Per chi non li c...

DarkEmpire – Tracks on the Bloody Sands

Debutto discografico per i colombiani DarkEmpire, gruppo nato nel lontano 1996 nella città di Bogotà quando uno studente universitario, nonchè chitarrista leader e direttore musicale del complesso, Jorge Oleas,...

Stride – Imagine

Reclutato il bravissimo Gary Berlin, cantante molto tecnico e versatile, i texani Stride tornano a farci visita con la pubblicazione di questo “Imagine”, secondo lavoro della band dopo l’esordio tutto strumenta...

Event Horizon – Naked on the Black Floor

Sono rimasto molto sorpreso dalla proposta musicale degli italiani Event Horizon, gruppo che, sin dalle prime note del nuovo “Naked on the black floor”, si dimostra davvero interessante e carico d’idee regaland...

Neaera – Let The Tempest Come

La frenesia, sia stilistica che produttiva, sembra essere un elemento caratterizzante dei Neaera che, a distanza di meno di un anno dal rispettato "The Rising Tide Of Oblivion", tornano sulle scene, forse prema...

Narnia – Enter The Gate

Dopo aver fatto parte del roster Nuclear Blast ed aver intrapreso tour promozionali assieme a gente del calibro di Stratovarious, Dio e Judas Priest, tornano con la loro quinta fatica discografica i Narnia, act...

Tyla – As It Was How It Is Vol II

Prima di cominciare la recensione vorrei precisare che non credo di essere la persona più adatta a recensire questo cd, per cui prendete con le molle ciò che state per leggere. "As It Was How It Is Vol II" è il...