Gli Atrox sono tornati con il loro quarto album “Orgasm”. La band prosegue lungo la via che aveva intrapreso in passato, una mistura molto personale di un sacco di cose. Ecco il risultato di una nostra chiacchierata con la band !

Ciao! Iniziamo… Cosa e’ cambiato da “Terrestrials” ? Sembra che quell’album sia stato molto apprezzato.
Sento che le maggiori differenze tra “Terrestrials” e “Orgasm” siano che “Orgasm” e’ un album piu’ diretto/heavy/aggressivo e meno complesso. Potresti dire che siamo una band piu’ “smart” quando si tratta di comporre canzoni, che siamo cresciuti come musicisti e come band. Non dobbiamo mettere tutto in ogni brano; sento che siamo diventati piu’ diretti nel processo di songwriting. Il cambiamento di line-up anche riflette le differenze tra questi due album.

Quanto tempo avete impiegato per comporre “Orgasm” ? Siete totalmente soddisfatti di esso ? Potreste dirci qualcosa sul processo della sua creazione ?
Penso che ci sia voluto un anno e mezzo per scrivere “Orgasm”. E’ un album piu’ diretto/heavy/aggressivo e meno complesso dei dischi fatti prima (ma avete le risposte preregistrate?? NdR). Era stato pianificato dall’inizio di fare un disco del genere e siamo felici di come e’ uscito. Penso che continueremo a fare canzoni che sono piu’ “ordinate” rispetto a “Contentum” e “Terrestrials”. “Orgasm” e’ piu’ strutturato e controllato rispetto ai precedenti due lavori e siamo tutti d’accordo che ci piace questa via.

C’e’ qualche canzone che per voi e’ particolarmente importante ?
Non ho una canzone favorita in “Orgasm”, ma se devo proprio sceglierne una sarebbe l’opener, “Methods of Survival”. La canzone ha una vibrazione veramente “cool” e le differenti parti si affiancano perfettamente. Inoltre le parti vocali qua sopra sono davvero magnifiche !!

La vostra musica e’ davvero strana, “schizoide”, potrei dire. Non c’e’ la classica “forma canzone”, ogni traccia e’ una mistura di vari momenti e quando ascolti il disco ti perdi un po’ in questo mondo… dopo tutto non succede spesso di fare fatica a distinguere i brani tra loro perche’ sono troppo mutevoli (di solito non si riconoscono perche’ sono troppo simili)… Cosa potete dirci riguardo a questo ? E come fate a comporre queste canzoni ?
Sentiamo che e’ importante avere molti elementi diversi nelle canzoni per renderle differenti l’una dall’altra attraverso le atmosfere/stati d’animo/pensieri che ricreano. E’ buona cosa avere un vario set di canzoni su un album, lo rende piu’ interessante. Non c’e’ una maniera particolare nel nostro lavoro di creazione, ci viene naturale come una parte del processo di composizione fare questo; tu tiri fuori un’idea. Qualche volta hai un riff, qualche altra hai una canzone o una manciata di temi. E poi tutti aggiungono il loro proprio materiale a questo. Discutiamo su come poter usare l’ “idea” che c’e’ nella maniera migliore e abbiamo sempre un sacco di opinioni diverse so come usarla o farla suonare.
Non costruiamo canzoni nella tipica struttura strofa/ritornello, ma proviamo ad usare tutto il materiale che abbiamo in diversi modi, e se funziona, funziona. Potresti dire che quando facciamo/scriviamo canzoni noi aggreghiamo ogni cosa che viene in mente od ogni cosa che suona bene. Proviamo a trovare un flusso nella canzone, e facciamo sempre cio’ che ci sentiamo di fare per renderla una “canzone Atrox”. Penso che noi siamo molto “open minded” quando si tratta di comporre canzoni. Ho trovato una bella descrizione su internet di cosa puo’ essere il nostro “recipiente musicale”: “il recipiente della musica degli Atrox suona come: 250gr di Meshuggah, 200gr di The Gathering, 25gr di synth elettronici atmosferici; mischiare con un cucchiaino da te di arrangiamenti e ritmiche jazz. Alla fine aggiungere fantasia e pazzia a piacere”.

Come descrivereste la vostra musica ?
Descriviamo la nostra musica come Schizo Metal (schizo: diviso, spezzato). La ragione di questo e’ che la nostra musica contiene cosi’ tanti elementi diversi. La nostra etichetta ci descrive come un misto di Meshuggah e Björk. Penso che questa descrizione lasci parecchio spazio all’immaginazione.

Quanto sono importanti i testi per voi ?
I testi sono importanti, ma da quando Monika scrive tutti i testi, e’ l’unica che sa realmente cosa significhino. Per lei e’ mlto importante che l’artwork dell’album, i testi e la musica si adattino bene insieme. O cosa vorresti dire Monika?
Monika: E’ tutto connesso nella mia testa: musica, testi e disegni, in maniera tale che tutte queste cose dentro di me si influenzino l’una con l’altra dentro me e portino fuori ulteriori idee. Mi piace usare questi tre aspetti di un album per illustrare l’uno con l’altro e aggiungere qualcosa di extra alla somma.

Mi sembra che il vostro aspetto piu’ riconoscibile siano le parti vocali, come la vedete a riguardo ?
Penso che sia facile riconoscere gli Atrox grazie a Monika. Non ci sono molte grandi voci femminili nella scena metal, e solo poche riescono a cantare come Monika fa. E’ una meravigliosa vocalist. Puo’ usare la sua voce in modi incredibili: calda e dolce, carina e innocente, aggressiva e rude, stregata e schizofrenica, ecc ecc

Quali sono le band che amate di piu’ ? E quali quelle che vi influenzano ?
Abbiamo tutti differenti gusti musicali negli Atrox, siamo ispirati da un sacco di band differenti e questa e’ una delle cose che rendono il nostro sound cosi’ come e’. Quando si parla di influenze penso che band come Anathema, Arcturus, Cynic, Devil Doll, Höyry-Kone, Katatonia, King Crimson, Meshuggah, Opeth, Ved Buens Ende e Voivod possano essere menzionate.
Siamo ispirati anche dalle colonne sonore.

Siete soddisfatti del lavoro della vostra etichetta ?
Si, lo siamo. Finora e’ la miglior relazione che abbiamo mai avuto con una etichetta. Rispetto ad “Orgasm” non abbiamo mai ricevuto cosi’ tanta attenzione da parte dei media prima del rilascio di un album. Questo ha a che fare col grande lavoro di promozione che la code666 sta facendo per le le proprie release.
Direi che la Code666 e’ un’etichetta veramente professionale, fa il proprio lavoro molto bene (“for the label and for the band”), se capisci quello che intendo. Siamo molto felici ed orgogliosi di essere parti della “famiglia” Code666.

Vi piace suonare dal vivo ? Verrete presto in Italia ?
Se la Code666 ci aiuta sarebbe grandioso fare un tour. Non so se succedera’, ma siamo pronti in qualsiasi momento a questo. Abbiamo fatto un concerto in Norvegia il 4 Maggio, ad un festival chiamato “Southern Discomfort” e la band ha dato calci in culo!!!
Suonare dal vivo e’ fantastico, ed e’ una grande maniera di promuovere la band. Inoltre hai la possibilita’ di incontrare i tuoi appassionati, e non c’e’ nulla di piu’ fantastico di questo!!
Non ci sono date live fissate per ora, ma di sicuro faremo qualche concerto nel prossimo anno, sperabilmente tanti (in Norvegia e fuori)!

Cosa pensate di internet per la diffusione della vostra musica ? Sai, mp3, webzine, forum…
Penso che internet sia un grande modo per diffondere la nostra musica, ed e’ anche una grande maniera per comunicare con i nostri appassionati. Ma certo, non mi piacerebbe se la gente smettesse di comprare i nostri dischi ed al posto di questo scaricasse tutte le tracce da internet. Sarebbe la fine del music business come lo conosciamo oggi.

C’e’ qualcosa che non vi ho chiesto e che volevate dire ? Ora potete farlo!!
Hhhmmm, vorremmo andare in tour; c’e’ qualcuno la’ fuori che ci puo’ aiutare a raggiungere questo obiettivo ? Se sì, ci contatti!!

Bene, siamo giunti alla fine! Grazie per l’intervista, adesso potete dire cio’ che volete ai lettori di Heavy-Metal.it !
Grazie per l’intervista e il supporto. Visitate www.atrox-web.com e … “Get “Orgasm” or get jinxed!”

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati