Debuttano per Earache i S.S.S, acronimo di Short, Sharp, Shock!, e lo fanno con la ristampa ufficiale del loro primo album su lunga distanza, uscito a fine ’06 per la minuscola Dead And Gone Records. Fondamentalmente si tratta di thash core molto inflazionato, in linea con le produzioni meno ambiziose del settore e partorito in totale ossequio ai mostri sacri del passato. In “S.S.S” c’è un po’ di tutto, dalla sfrontata irrequietezza di gente come Sick Of It All, all’energia di Anthrax e S.O.D, ai riferimenti classici nei confronti di Exodus ed Artillery. Fondamentalmente, ogni cosa che rimandi al thrash bay area o all’hard core dell’ east coast è sempre ben accetta e fagocitata dai S.S.S. Musicalmente, i ragazzi inglesi si dimostrano estremamente preparati e dimostrano di saper conoscere alla perfezione tutti i clichè del genere, d’altro canto, però, “S.S.S” risulta sia estremamente prevedibile che scontato. Sebbene non si arrivi mai al plagio, gli Short, Sharp, Shock! non si segnalano di certo per una fantasia compositiva fulminante, il loro è un compitino che viene svolto con estremo rigore e con la consapevolezza di accontentare solo ed esclusivamente i die-hard fan del settore. Niente per cui impazzire insomma…

Ps: Rispetto alla versione originale del ’06, la Earache ripropone questo “S.S.S” con l’aggiunta di una sola bonus track e di una produzione sonora sensibilmente migliorata. Per il resto, il disco rispecchia fedelmente quanto proposto dalla band inglese sotto le ali della Dead And Gone Records.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati