Mah…un disco che mi lascia un po’ perplesso ed interdetto. I Rudra arrivano da Singapore, e lo fanno con un prodotto molto particolare, un mix tra death metal, black e folk. Spesso e volentieri infatti tra le varie songs compaiono intramezzi di pura musica indiana e orientale, tranquilla e pacata, soave e leggiadra, che più che fondersi con le song vere e proprie svolge un ruolo di intramezzo puro, di punto di rottura tra i mattoni death che i nostri ci lanciano addosso senza remora alcuna. “Meditations At Dawn ” va interpretata in questo senso, portandoci sulle ali del karma fino alle alte pagode indiane. Pagode che però subito dopo crollano sotto il movimento tellurico di song quali “Advaitamrta ” o “Ravens Of Paradise”
Quinto album per questi eroi death del profondo est asiatico, che ci portano in dono oltre un’ora di musica violenta e decisa.
Seconda parte di una trilogia, questo “Brahmavidya: Trascendental I” è un buon album, certamente ben prodotto, che però data l’eccessiva lunghezza e una certa staticità nella struttura delle song risulta essere un po’ stucchevole e noioso. Probabilmente una selezione di song è un po’ più di intraprendenza avrebbe portato questo album a voti maggiori, pur non sfigurando nemmeno ora. Non bastano però alcuni intramezzi di puro folk orientale a togliere quel senso di “blocco” di cemento armato che infonde questo disco, in cui nessuno strumento (ad esclusione di qualche guitar-solo) si erge a protagonista ma tutti cooperano in maniera ottimale supportando la voce incazzata del singer. Unica concessione, un ottimo drum-solo che costituisce una song in tutto e per tutto: “Immortality Roars “, in cui la tecnica sopraffina del batterista riesce da sola a creare i presupposti perchè il cantato riesca a fare a meno di tutto il resto, chitarre e basso compresi.
Il risultato è quanto ho già descritto in precedenza: certamente un buon album, ma troppo lungo e troppo statico. Però dai paesi orientali finalmente un segno di vitalità metallica. E non è poco.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati