Esordio discografico per l’Hard Rock band campana Monkey Business. Questo progetto è nato nel 2001 per inizitiva del batterista Yari Lanci e del chitarrista Dario Crocetta; la formazione è completata dal cantante Valerio Sciascia, dal chitarrista Lello Miele e dal bassista Attilio Barbato. La band inizia un’intensa attività live che riesce a farli acquisire esperienza e li porta, nel 2004, a registrare il promo “… Looking Back At Me”. Il brano che apre il promo “One Of A Kind”, un brano che ricorda molto gli Whitesnake ed i Raimbow degli esordi, ma che con la sua introduzione molto melodica fa tornare in mente anche i Gotthard. Ma ben presto irrompe tuta la potenza e l’energia del gruppo che, grazie ai due chitarristi Miele e Crocetta ed al titanico lavoro della sezione ritmica condotta da Lanci e Barbato, sciorina una serie impressionante di riff che entrano subito in circolo, quasi fossero una droga che provoca assuefazione immediata. Il gruppo non concede alcuna tregua alle orecchie dell’incauto ascoltatore ed anzi continua imperterrito a martellare con “Waitin’ By The Crossroad”, altra mazzata sonora “In Your Face”, un concentrato di adrenalina allo stato puro che conquisterà anche il Black Metaller più estremista. E come in tutti gli album che si rispettino, arriva il momento in cui la melodia la fa da padrone. Ed è proprio la struggente “Kinda Love”, una semi-ballad in pieno stile Skid Row che alterna un inizio melodico con dei momenti molto energici e potenti, che chiude questo ottimo promo. Per concludere si può solo dire che la Mkm ha assestato un altro colpo da maestro mettendo sotto contratto i campani Monkey Business. Nonostante il promo contenga solo 3 brani, ogni nota trasuda energia, sangue, sudore e lacrime, come ogni lavoro del genere Hard Rock che si rispetti. Spero solo di poter apprezzare dal vivo l’energia che il gruppo sa regalare da studio. Un disco che non può mancare nella collezione di chi ama la musica.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati