Cd interessante questo dei MantraM, seppur ci sia ancora da lavorare. “Silent Steps Outside” racchiude tredici (e già questo a mio avviso è un errore, è infatti meglio puntare su pochi brani ma molto curati piuttosto che sull’abbondanza, un disco di una band in cerca di un’etichetta deve colpire subito e difficilmente ci si possono permettere più di tre quarti d’ora di durata, come avviene invece in questo caso) pezzi di rock alternativo “metallizzato”, gradevole e relativamente personale, ma ancora un po’ acerbo. I MantraM hanno nel loro dna tracce di System Of A Down e di Faith No More e quando riescono a focalizzare bene la materia musicale producono risultati tutto sommato interessanti, cosa che purtroppo non sempre avviene (avrebbe aiutato in questo senso una tracklist più breve). Oltre a questo si possono notare delle imprecisioni nel cantato ed una produzione non molto efficace (capisco che in un lavoro autoprodotto la produzione conti il giusto, ma sottolineo ancora una volta che, riducendo il numero di tracce incise, con la stessa spesa si possono ottenere risultati migliori), che purtroppo inficiano un po’ la resa finale. Globalmente i MantraM risultano comunque promettenti, “Silent Steps Outside” suona fresco e mi è parso migliore della media dei lavori autoprodotti che ricevo (e questo non è poco), bisogna ora vedere se la band riuscirà a maturare nella maniera giusta.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati