Davvero non male il debutto di questi Bhagavat, band proveniente da Aosta/Torino e autrice di questo demo di soli tre pezzi, che però fanno intuire un grandissimo talento da parte dei nostri. I Bhagavat con “To Burn A Lair Of Snakes” nei circa 18 minuti di musica ci offrono un concentrato di black metal oscuro e feroce, ma assolutamente non monotono e ripetitivo, difatti il quartetto italiano si lancia in brani molto articolati, vari e dotati di ottime strutture ritmiche e melodiche, che riportano alla mente gli Emperor, anche per l’ottimo uso dei Synth che i Bhagavat centellinano con sapienza e perizia. L’apertura affidata a “ Il Manifesto Del Maligno” è davvero un ottimo biglietto da visita per il combo nordico, ma a mio modo di vedere il punto massimo i nostri lo raggiungono con le due song successive la title trak e “Moksa”, vere e proprie badilate nei denti. “To Burn A Lair Of Snakes” si eleva a miglior canzone del cd, forte di un drumming devastante ad opera di Maelstrom e di un riffing con parecchie sfumature vicine al death metal, che parzialmente mi hanno ricordato i Black Flame di “Imperivm”. Ci sono ancora degli angoli da smussare come le vocals, a mio parere un po’ troppo statiche e strozzate e la produzione che potrebbe essere più corposa, specialmente per quanto riguarda il suono delle chitarre, ma ci troviamo sempre di fronte ad un promo d’esordio e quindi sono sicuro che i Bhagavat sapranno migliorarsi su questo frangente. Promossi a pieni voti.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati