Arrivano al debutto discografico per la nostrana My Kingdom Music questi cinque tedeschi indemoniati, dopo dieci anni quasi di gavetta nel puro underground germanico.
E lo fanno con una dose di terrore e oscurità imponente. I fratelli Durr, colonna portante del combo, sono musicisti che sanno il fatto loro e sono ben coaudivati da alfieri oscuri che, con midtempo alternati ad accelerazioni vorticose, portano l’ascoltatore in una mondo di buio assoluto, dove il freddo e il terrore la fanno da padrone.
Cradle of Filth dei bei tempi ho subito pensato, ma anche Dissection. L’album si apre sulle note di un gramofono lontano che ci fa capire come lo spazio attorno a noi stia cambiando… Urlo disumano di una donna terrorizzata e si parte per una crociera negli oscuri lidi dei signori delle tenebre.
Otto tracce cattive, oscure ma ottimamente scritte e musicalmente validissime, in cui le due voci (Durr e soprattutto Hohwieler) su scatenano in rantoli demoniaci alternati ad urla spropositate ma sempre ben gestite e a tono con il sottofondo musicale, che esce a volte dal solco del semplice black per creare istanti (pochi) di pace e quiete gotica, ideale per rifiatare prima dell’ennesimo brivido.
I top dell’album: sicuramente “Insomnia”, in cui le keys svolgono un lavoro splendido sotto l’unione delle due voci che si sovrappongono e si inseguono, e “Everlasting Night”, mentre le altre songs, pur tutte molto ben congeniate, sono decisamente più legate ai canoni normali del genere. Per tutti gli appassionati del genere una spesa ben fatta.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati