A diversi anni di distanza dalla loro ultima apparizione, con “Thy Kingdom Gone” si ripresentano i Flowing Tears. In questi anni la band deve avere riflettuto un po’ sulla propria proposta musicale, infatti fa marcia indietro rispetto alle ultime due fatiche, tornando ad un gothic più doom e cupo rispetto a quello più mainstream di “Serpentine” e “Razorbliss”. Il risultato è assolutamente gradevole (solitamente non apprezzo questi “ritorni al passato”, ma ai Flowing Tears sembra aver fatto bene), “Thy Kingdom Gone” si dimostra infatti un buon album di gothic metal vecchia scuola, abbastanza vario ma purtroppo tutt’altro che originale. Non si può non segnalare comunque quanto la fattura dei brani sia da bravi artigiani, capaci di intrattenere gli ascoltatori anche senza inventarsi nulla di nuovo.

Insomma, i Flowing Tears si ripresentano abbastanza in forma, con un disco non epocale o necessario, ma piuttosto ben fatto nel suo genere (la sufficienza è robusta ed abbondante) che credo verrà apprezzato dagli appassionati.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati