I Vio-Lence per me rappresentano una delle fondamentali band thrash degli anni 80, anche se purtroppo non riuscirono ad avere la fortuna commerciale e di pubblico degli altri gruppi dell’epoca. Ancora ricordo quando acquistai, molti anni fa, questo splendido “Eternal Nightmare” per pochi spiccioli (meno degli attuali 2 euro) e mi ritrovai tra le mani questo capolavoro di puro thrash che rimase nel mio stereo per parecchio tempo.

L’unica cosa che non riuscii a digerire era la voce di Killian, nonostante la buona attitudine e i suoi graffianti e particolari testi, ma ormai, dopo migliaia di ascolti, non potrei ascoltare nessun altro cantante su questo album (anche se dalle recenti esibizioni dal vivo mi pare molto migliorato).

In “Eternal Nightmare” non ci si concede mai una vera pausa ed è un continuo inseguirsi di taglienti ed originalissimi riff dei grandi Robb Flynn (che in seguito fondo’ i piu’ famosi Machine Head) e Phil Demmel (che in tempi recenti e’ andato a fare compagnia a Flynn) accompagnati dal grande Strickland alle pelli. L’album inizia con la lunga ed articolata title track, che rappresenta pienamente lo stile della band : velocita’, riff aggressivi e soprattutto una buona tecnica, sia esecutiva che compositiva. Immediatamente dopo la bellissima “Serial Killer”, i cui riff di chitarra vengono “sparati” all’inizio del brano e dove furoreggiano gli assoli incrociati dei due axeman. Dopo la lunga “Phobophobia”, caratterizzata da un grande intermezzo per cosi’ dire melodico, e un paio di altri brani letali, ci si imbatte nella furiosa ed incontrollata “Bodies On Bodies”, sempre frutto del genio di Demmel che a mio giudizio avrebbe concluso degnamente l’album invece della seguente “Kill On Command”, l’unico episodio un po’ sottotono del cd.

Non saprei davvero cosa aggiungere parlando di questo disco che rappresenta uno dei pezzi piu’ cari della mia collezione, e ancora oggi non sono riuscito a trovare un album piu’ geniale e coinvolgente. Quest’album dovrebbe essere stato ripubblicato recentamente sempre dalla stessa Mechanic Records assieme all’EP di esordio, mentre, leggendo le news dal loro sito ufficiale, e’ stata annunciata l’uscita di un dvd live. Quindi, vista la recente reunion, speriamo che vengano in futuro anche in Italia per poterci gustare un grande show all’insegna del grande thrash anni 80.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati