Qualche anno fa mi era capitato sottomano “Fragments”, un interessante demo degli udinesi Tystnaden che avevo apprezzato e che mi era parso promettente… a quanto pare ci avevo visto giusto! La band ha infatti pubblicato da poco “Sham of perfection”, buon lavoro di debutto uscito per la Limb (anche se le note dicono che l’album è stato registrato nel gennaio del 2005, quindi immagino che nel frattempo la band sia cresciuta ancora). Le 10 tracce presenti in questo disco migliorano quanto proposto nel demo, continuando sulla scia di quel gothic molto vigoroso ed energico che già era stato abbozzato. Il risultato è un lavoro abbastanza personale e fresco, anche se va detto che le ispirazioni sono abbastanza chiare (certi Dark Tranquillity e certi Sentenced, per esempio, fanno ogni tanto capolino tra i solchi del disco). Va comunque sottolineato quanto l’elemento principale che distingue i Tystnaden da tante altre band che affollano la scena gothic sia senza dubbio la voce di Laura, potente ed energica, lontana dai classici standard “angelicati” ormai diventati un po’ manieristici. Anche la parte musicale segue però questa direzione, dimostrandosi sempre piuttosto energica e “materiale”, in contrapposizione alle velleità “eteree” di tanto gothic. Altro segno distintivo del lavoro è un buon uso dell’elettronica, che viene inserita bene nel sound ed arricchisce la proposta musicale (a questo proposito vanno fatti i complimenti al tastierista Lorenzo, che inoltre è anche autore dei growl, pure loro ben dosati ed inseriti nel contesto delle canzoni). Va segnalato inoltre quanto il livello medio dei brani sia piuttosto omogeneo, anche se sul finale appare qualche lieve cedimento (posso comunque citare “First embrace”, “Metaphora” e “The joke” come brani che si fanno notare di più ai primi ascolti).

“Sham of perfection” risulta quindi un debutto interessante che dovrebbe piacere agli appassionati del gothic in cerca di qualcosa che si discosti un po’ dai classici canoni del genere, inoltre fa sempre piacere avere in patria una band capace di divertire l’ascoltatore. E se la Limb ha già lanciato i Rhapsody chissà, magari sempre in Friuli ha trovato un’altra gallina dalle uova d’oro…

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati