Dal 26 novembre al 23 dicembre Tsunami Edizioni applicherà uno sconto del 25% su tutto il catalogo (*) per gli acquisti effettuati sul sito www.tsunamiedizioni.com.
Oltre allo sconto, per ciascun ordine, in omaggio un libro a scelta tra i quattro indicati qui sotto. Per ricevere l’omaggio si deve specificare nelle note dell’ordine il titolo desiderato.

Libri omaggio a scelta:

  1. Nella storia del rock estremo gli album spartiacque sono molti e – in alcuni casi – identificabili con criteri del tutto soggettivi. Ma Kill’em All, l’esordio dei Metallica del 1983, è uno di quei casi in cui ogni valutazione è semplicemente oggettiva e palese: siamo di fronte a un vero punto di svolta, ovvero al primo disco di thrash metal mai pubblicato, un documento di riferimento per il genere. Che piaccia o meno ciò che i Metallica erano e/o sono diventati, che piaccia o meno la deriva estrema del thrash in tutti i suoi sottogeneri e figli bastardi, Kill’em All ha cambiato il panorama del metal più intransigente. Questa è la sua storia, raccontata passo a passo anche da chi in quei giorni c’era e ha toccato con mano la nascita di questa rivoluzione metallica a 33 giri.
  2. Rust In Peace, ovvero come nel giro di due anni i Megadeth passano da talentuoso ma ingestibile manipolo di musicisti sbandati a scintillante e agguerrita squadra d’assalto heavy metal. Le vicende del disco più celebrato del gruppo californiano coincidono con quelle del suo leader carismatico, Dave Mustaine: i suoi tormenti interiori, il suo piglio autoritario, i suoi problemi di tossicodipendenza e, soprattutto, le sue eccezionali doti artistiche.
    La storia di Rust In Peace è anche la storia del thrash, un fenomeno intransigente che ha caratterizzato tutti gli anni Ottanta fino a raggiungere l’apice proprio nel 1990, ed è anche quella di una metropoli, Los Angeles, palcoscenico abbagliante per chiunque si cimenti nella materia del rock and roll.
  3. Alla maggior parte degli uomini piacerebbe vestire i panni di un membro dei Mötley Crüe almeno per un giorno. Specialmente durante i loro tour. Circondarsi di femmine carine, consenzienti e disposte a tutto, tuffarsi nell’oceano degli abusi tossici ogni volta che se ne ha voglia, e godere di conti in banca da sceicco.
    Ma la saga di Dr. Feelgood non si ferma alla densa patina di trasgressione professata dal quartetto, vero enfant terrible dell’hard rock mondiale lungo l’intero corso degli anni Ottanta. Al termine del decennio, il gruppo era di fronte ad un bivio: riabilitarsi, o, letteralmente, morire.
    Dr. Feelgood è la celebrazione di un disco arricchito di suggestioni che oltrepassano i confini della fascinazione per il metal, il glam o lo sleaze. E’ un dettagliato squarcio biografico, tra presente e passato, sulle esagerazioni, gli incubi e i fantasmi vissuti dai suoi autori, ma è anche e soprattutto un libro sulla fragilità e il contemporaneo vigore dell’esistenza di chi ha scelto di praticare il mestiere più pericoloso: il rock’n’roll.
  4. NIENTE DA PERDERE
    Alice è talmente pigra che Drugo Lebowski in confronto è un iperattivo. A lavorare e trovare la sua collocazione nel mondo non ci pensa proprio. A che scopo guadagnarsi da vivere se stai con un famoso chitarrista rock che ti mantiene? Quando, però, Tony muore in un incidente d’auto, ad Alice cade il mondo addosso. Le cose peggiorano quando scopre che lei, Tony, non lo conosceva per niente. Come se non bastasse uno strano critico gastronomico-musicale comincia a ricattarla. Sarebbe una buona occasione per iniziare a prendersi qualche responsabilità, direbbe qualcuno. Beh, quel qualcuno non conosce Alice che, cialtrona com’è, non le passa neanche nell’anticamera del cervello di crescere…
    Un’irriverente commedia, un surreale giallo culinario, una favola disincantata da leggere rigorosamente agitando la testa a ritmo di rock. IL PRIMO ROMANZO DI TSUNAMI EDIZIONI

(*) Sono esclusi dalla promozione i libri DEATH BY METAL e l’edizione speciale limitata di COME LUPI TRA LE PECORE

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati