I Transilvanian Beat Club sono un side project di alcuni membri degli Eisregen, nato con lo scopo di mischiare un gothic black quadrato e teutonico con un rock’n roll “birraiolo” ed altrettanto teutonico. Lo spirito dell’operazione è piuttosto goliardico, come testimoniano i titoli delle canzoni (“Wodkavampir” e “Wodkapolka” sono espliciti in questo senso), inoltre mi ha ricordato po’ quanto fatto dagli Onkel Tom (probabilmente in questo ha aiutato anche il cantato sgraziato in tedesco). Il problema del disco è che però la miscela non riesce. Le canzoni sono infatti tutte molto simili e presto iniziano ad annoiare l’ascoltatore, inoltre la produzione non mi ha convinto per niente, risultando troppo impastata e sgraziata (tra l’altro spesso si sentono delle trombe che in qualche maniera peggiorano il tutto, suonando decisamente fuori posto). Non si fa notare rispetto agli altri pezzi neppure la cover di “Transilvanian Hunger” che chiude il disco (anche se va detto che non mi sono mai piaciuti nè i Darkthrone nè il black in generale).
Altro da scrivere non ne ho, per quanto mi riguarda non posso fare altro che assegnare un’insufficienza (non gravissima, ma comunque un’insufficienza abbastanza netta) a questo “Wilkommen im club”, poi fate voi.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati