Unitopia – The Garden

Quello degli Unitopia è un progressive rock che richiama gruppi relativamente nuovi, tipo i Flower Kings e gli Spock’s Beard, e vecchie glorie come i ...

Pendragon – Pure

Pendragon, the new Pink Floyd. Anche se parlare di new è in antitesi con un gruppo che proprio nel 2008 ha festeggiato i suoi 30 anni di carriera face...

GPS – Window To The Soul

Finalmente tra noi i GPS, fondati dagli ex Asia John Payne, Guthrie Govan e Jay Schellen. Fedeli, come musicisti, ad una concezione del rock progress...

Arena – Ten Years On

Chiuso per sempre il capitolo Marillion, Mick Pointer recluta il fenomenale Clive Nolan e fonda gli Arena. Dopo dieci anni di ottimo progressive roc...

Mojo Pojo – Mojo Pojo

Metallari che state leggendo questa recensione, state attenti: qui di metal non c'è un granchè, ma non necessariamente si tratta di un male. Andiamo c...

Spock’s Beard – X

Dopo l'abbandono di Neal Morse, avvenuto nel 2002, in molti avevano dato gli Spock's Beard per finiti, ma i rimanenti quattro elementi della band non ...

Mr Gil – Light And Sound

In attesa di capire cosa proporrà il 2011 in termini di novità e nuove tendenze, inauguriamo l'anno nuovo con una produzione un po' insolita, che stac...

Steve Walsh – Shadowman

Ci sono dischi che e' difficile inquadrare e recensire e questo "Shadowman", ultima fatica solista del tastierista e cantante dei Kansas qui in veste ...

Waterclime – Imaginative

In ambito black folk, Vintersorg è giustamente ritenuto un’istituzione grazie ai riconoscimenti ottenuti con i Borknagar e soprattutto con i suoi lavo...

Pendragon – Believe

Dopo un periodo di silenzio piuttosto lungo, sono passati infatti ben quattro anni dal precedente "Not Of This World", i Pendragon tornano con un nuov...