Questo cd comparirà nella sezione demo ma va detto fin dal principio che è un vero e proprio gioiello di brutalità. Piu’ che un demo vero e proprio bisogna parlare di un full length autoprodotto poiche i Sudden Death hanno confezionato un capolavoro costituito da sette brani dediti al massacro sonoro piu’ estremo. Il genere proposto è un ottimo brutal death ispirato a Cryptopsy e Suffocation grazie al quale il combo riesce a produrre un metal estremo molto d’impatto e sicuramente devastante. L’opener track “Jesus 666” è quanto di piu’ violento potete aspettarvi da questo combo. Molto sinceramente non riesco a trovare una nota negativa in questo album; tutto è ottimamente costruito: la voce è ottima e ben distribuita, le chitarre sono pesanti ed estreme, la sessione ritmica è tanto indiavolata quanto precisa. I cinque deathster dimostrano capacità tecniche degne di nota e tutto si puo’ riscontrare nell’estrema pulizia esecutiva con la quale i brani sono stati suonati in sede di registrazione. La produzione è ottima e tutti gli strumenti riescono a trovare il loro spazio facendo risultare molto compatto e definito il muro sonoro complessivo. Credo davvero non ci sia molto altro da dire se non che questo disco è sicuramente uno tra i migliori dischi brutal death metal che io abbia mai ascoltato da un gruppo italiano. Ottimi davvero, da avere e da supportare indiscriminatamente.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati