Nati da un’idea del chitarrista Gary Owens (ex Tytan), gli AIIZ divennero ben presto popolari nella città di Manchester, finendo sotto i riflettori dell’etichetta discografica Polydor, che finanziò il loro primo ed unico album, “The Witch Of Berkeley”, uscito con una toppa in omaggio. La band non creò l’ lp in studio, bensì, lo registrò live il 23 Ottobre 1980, con al basso Cam Campbell ed alla batteria Karl Reti, sostituiti l’anno seguente rispettivamente da Tony Backhouse (ex Aurora) e dal celebre Simon Wright (ex Tytan, ex Dio, ex Tora Tora, ex UFO ed ex AC/DC).

Questo debutto era forte di una batteria innovativa e di una voce potente e graffiante appartenente a Dave Owens (anch’egli ex Aurora); i ritmi incalzanti caratterizzano brani coinvolgenti come la bella “The Romp”, che con i suoi sei minuti abbondanti presenta un heavy metal molto legato al veloce rock ‘n roll, oppure la intensa “Last Stand”, dai toni inizialmente più pacati ed atmosferici o ancora la brillante “Walking a Distance”.

Con il cambio di line up, gli AIIZ supportarono le Girlschool durante il tour inglese di “Hit And Run” nell’aprile del 1981, registrando, molto probabilmente,  il live album “BBC In Concert”, al Paris Theater di Londra, un vecchio e piccolo cinema adibito a studio di registrazione dalla BBC contenente circa un centinaio di persone che presenziarono allo show.

Queste le date a supporto alle Girlschool nell’ aprile 1981:

 

Lunedì 11 Aprile: Cardiff – Sophia Gardens Pavilion

Martedì 12 Aprile: Coventry – Theatre

Giovedì 14 Aprile: Canterbury – Odeon

Venerdì 15 Aprile: West Runton – Pavilion

Sabato 16 Aprile: Chelmsford – Odeon

Domenica 17 Aprile: Portsmouth – Guild Hall

Martedì 19 Aprile: Woolwich – Odeon

Giovedì 21 Aprile: Oxford – New Theatre

Venerdì 22 Aprile: Bath – Pavilion

Sabato 23 Aprile: St. Austell – The Coliseum

Domenica 24 Aprile: Torquay – Town Hall

Lunedì 25 Aprile: Taunton – Odeon

Mercoledì 27 Aprile: Bradford – St.George’s Hall

Giovedì 28 Aprile: Sheffield – City Hall

Venerdì 29 Aprile: Hanley – Victoria Hall

Sabato 30 Aprile: Hemel, Hempstead – Pavilion

Domenica 31 Aprile: Ipswich – Gaumont

 

Le setlist del tour furono le seguenti:

 

GIRLSCHOOL:

Demolition Boys

Tush

Midnight Ride

Breakdown

Take It All The Way

The Hunter

Nothing To Lose

Race With The Devil

Emergency

 

AIIZ:

S.O.S.

Rest In Piece

Walk A Distance

U.X.B.

The Witch Of Berkeley

 

E’ da ricordare però, che prima delle già conosciute Girlschool, furono i leggendari Black Sabbath, al momento freschi di cantante nuovo (Ronnie Jame Dio – RIP), a mettere gli occhi su questi quattro ragazzi  prendendoli con sé per una manciata di date tra il gennaio ed il febbraio 1981 a supporto del capolavoro “Heaven And Hell.  Queste le date in compagnia del secondo support act Max Webster:

 

18 Gennaio:  Hammersmith – Odeon (originariamente prevista per il 27 dicembre 1980)

19 Gennaio:  Hammersmith – Odeon (originariamente prevista per il 28 dicembre 1980)

20 Gennaio:  Hammersmith – Odeon (originariamente prevista per il 29 dicembre 1980)

21 Gennaio:  Hammersmith – Odeon (originariamente prevista per il 30 dicembre 1980)

23 Gennaio: Bridlington – Royal Spa Hall

24 Gennaio: Leeds – Queen’s Hall (originariamente prevista per il 3 gennaio 1981)

25 Gennaio: Stafford – New Bingley Hall (originariamente prevista per il 4 gennaio 1981)

27 Gennaio: Bristol – Colston Hall

28 Gennaio: Cardiff – Sophia Gardens Pavilion (originariamente prevista per il 5 gennaio 1981)

30 Gennaio: Southampton – Gaumont Theatre (originariamente prevista per il 9 gennaio 1981)

31 Gennaio: Crawley – Leisure Centre

1 Febbraio: Poole – Wessex Hall – Poole Hart Centre

2 Febbraio: St. Austell – Cornwall Museum

 

Forti di questi due tour molto intensi, la band di Owens sfornò due mini-EP tra il settembre e l’ottobre del 1981; il primo, “I’m the One Who Love You” con la b’side “RIngside Seat” (un ottimo brano), ed il secondo, “No Fun After Midnight” e “Treason”, entrambi sotto l’etichetta Polydor.

Fu per me un mistero inspiegabile il perché si sciolsero l’anno seguente, nel 1982, sprofondando nel silenzio da un momento all’altro come molte altre band di questo movimento; a differenza di altre però, ritengo gli AIIZ una di quelle che nel tempo si sarebbe potuta distinguere: evidentemente il mercato la pensò diversamente.

Arrivando ai tempi attuali, la casa Majestic Rock Records, si occupò nel 2006 di ristampare il debutto “The Witch Of Berkeley” con l’aggiunta di cinque tracce bonus, ovvero i due singoli con le rispettive b’sides ed il brano “Valhalla Force”. Magari, prima o poi non ne risentiremo parlare.

 

Anni di attività: 1979 – 1982

 

Città: Manchester

 

Line Up:

Gary Owens – Chitarra

Dave Owens – Voce

Tony Backhouse – Basso

Simon Wright – Batteria

 

Ex Componenti:

Cam Campbell – Basso (1980)

Karl Reti – Batteria (1980)

Mike Ellis – Batteria (probabilmente nel 1982, per poco tempo)

 

Discografia:

 

The Witch Of Berkeley:

Data:  23 Ottobre 1980

Formato: Live Album, 12’’

Etichetta: Polydor Records

Numero di Catalogo: Polydor 2383 587

Durata: 40.25

Tracce:

Lato A – No Fun After Midnight
Lato A – Lay Down
Lato A – Walking the Distance
Lato A – Glastonbury Massacre
Lato A – Danger U.X.B.
Lato B – The Witch of Berkeley
Lato B – Last Stand
Lato B – The Romp
Lato B – The King Is Dead

 

BBC’s In Concert:

Data: Aprile 1981

Formato: Live, 12’’- MC

Registrato al: Paris Theatre (notizia non sicura al 100% ma altamente probabile)

Etichetta: BBC Records

Note: Support act delle Girlschool

Tracce:

S.O.S.

Rest In Peace

Walk A Distance

U.X.B.

The Witch Of Berkeley

 

I’m The One Who Loves You:

Data: Settembre 1981

Formato: Singolo, 7’’

Etichetta: Polydor Records

Numero di Catalogo: POSP 414

Durata: 7.32

Crediti:

Tastiere – Gary Moberley

Produttore – Andy Scott

Tracce:

Lato A – I’m The One Who Loves You

Lato B – Ringside Seat

 

No Fun After Midnight:

Data: Ottobre 1981

Formato: Singolo, 7’’

Prodotto da: Andy Scott

Etichetta: Polydor Records

Numero di Catalogo: POSPX 243

Durata: 9.57

Tracce:

Lato A – No Fun After Midnight

Lato B – Treason

Lato B – Valhalla Force

 

NWOBHM Vol.3:

Data: 1992

Formato: Compilation/Boxset, CD

Etichetta: M.I.S. Records

Numero di Catalogo: CD-003

Tracce:

SATAN – Oppression
SAVAGE – Let it Loose
JAGUAR – Stormchild
AURORA – I’ll Be Your Fantasy
CHEVY – Skybird
FIST – Forever Amber
PERSIAN RISK – 50.000 Stallions
WHITE SPIRIT – Watch Out
BLITZKRIEG – Inferno (Demo Version)
WITCHFINDER GENERAL – Soviet Invasion
TOAD THE WETSPROCKET – Reaching for the Sky
WEAPON – It’s a Mad Mad World
HOLLOW GROUND – Flying High
LEGEND – Hideaway
CRYER – Day to Day
AXIS – Flame Burns
BLEAKHOUSE – Islandhlhawa
AIIZ – Danger U.X.B.

 

BAND COLLEGATE: Aurora, Aragorn, Tytan

 

 

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati