Una leggenda del metal è tornata a far parlare di sé; Mat Sinner finalmente pubblica un nuovo album dei suoi storici Sinner e quindi è praticamente doveroso scambiare quattro parole con questo carismatico personaggio.

Ciao Mat, come va?
Sto bene, ma sono molto impegnato nella preparazione del nuovo album dei Primal Fear e nella promozione del nuovo album dei Sinner.

Come descriveresti il vostro nuovo album, “Mask Of Sanity”?
Con solo tre aggettivi: un grande album di hard rock con una produzione potente e ottime melodie!

Sono passati tre anni dal vostro ultimo anno…che cosa è successo da allora?
Sono stati anche più di tre anni…abbiamo avuto un lungo periodo di pausa considerando il nostro lavoro nel music business e nei Primal Fear. Ho dovuto fare alcuni compromessi e non potevo scrivere un nuovo album per i Sinner non prima di tre anni e mezzo. Ma i Sinner sono sempre stati una parte della mia vita ed era chiaro che, se avessi trovato il tempo, avrei scritto un nuovo loro album. Così nella primavera del 2006, mi sono imposto di realizzare un nuovo album dei Sinner ed eccomi di nuovo qui!

Il vostro sound ora è più melodico rispetto al vostro album precedente, sembra, infatti, che siate tornati alle vostre origini. Mi puoi spiegare il motivo di questo cambiamento?
Abbiamo ricevuto un sacco di mail in tutti questi anni da parte di fans e amici e abbiamo avuto una lunga discussione con il nostro fanclub. Loro volevano disperatamente un nuovo album dei Sinner con tutti quelli che sono i nostri trademarks e che ci hanno resi famosi. Un album dove cioè i Sinner suonano hard rock e non heavy metal. abbiamo profondamente discusso all’interno della band e trovato molte verità in queste parole. Così abbiamo iniziato a scrivere e le canzoni sono venute fuori in fretta e questo ci ha fatto capire che eravamo sulla strada giusta! Siamo molto soddisfatti per le canzoni e per la produzione di “Mask of sanity”!

Per il nuovo album avete registrato una cover dei Thin Lizzy, “Baby please don’t go”. Come mai avete deciso di registrarla?
Abbiamo suonato uno show con i Primal Fear a Dublino l’estate scorsa. Sia i Primal Fear che i Sinner hanno registrato un brano per il tributo ufficiale a Phil Lynott per fare un po’ di soldi per la sua statua. Ora questa statua esiste veramente e dopo il nostro show abbiamo visitato la statua, bevuto qualche Guiness e visitato la sua tomba a Sutton. Fu un momento fantastico! Con questa “vibrazione” abbiamo registrato il nuovo album dei Sinner. Siamo stati molto veloci perché ognuno di noi era molto coinvolto nel progetto. Inoltre avevamo avanzato un po’ di tempo in studio per registrare un’altra canzone e abbiamo deciso di registrare un brano non troppo conosciuto della sua carriera. Ovviamente come bonustrack!

“Diary of evil” è stata scritta assieme da te assieme a Roy Z. che cosa mi puoi dire su di lui? Com’è stata lavorarci assieme?
Incontrammo Roy la prima volta nel 2004 durante il tour dei Primal Fear con Halford in America e capimmo di avere gli stessi gusti musicali e che ci piacevano le stesse canzoni. Facemmo poi un tour con Bruce Dickinson in brasile nel 2005 e dopo decidemmo di scrivere qualche canzone assieme. Scrivemmo “Diary of evil” per i Sinner e abbiamo ancora qualche buona idea in cantiere. Roy si unì agli show dei Primal Fear nell’Ottobre del 2006 nel nostro tour in Brasile e di nuovo decidemmo di trovare un po’ di tempo per registrare qualcosa insieme.

Per quale motivo Friz e Henny hanno lasciato i Sinner?
Nessuno ha lasciato la band ma dopo tre anni e mezzo di inattività non è così facile mantenere intatta la stessa line up. Fritz non sta suonando al momento ed Henny sta vivendo una vita differente da quella che conduceva in passato e non voleva passare troppo tempo a registrare album e a girare in tour. La gente cambia e io non ho problemi ad accettarlo. Henny rimarrà comunque un mio buon amico per tutta la mia vita.

Mi puoi dire quali sono i temi principali della nuove canzoni?
Ho sempre scritto io le liriche per i Sinner parlando di che cosa stava accadendo negli ultimi anni. Molte canzoni sono quindi basate su fatti realmente accaduti nella vita.

Avete firmato un contratto con la MTM: come mai questa decisione e siete soddisfatti ora con loro?
Volevamo essere una band di punta per un’etichetta, con gente orgogliosa di pubblicare un album di questo gruppo e non invece dover sempre essere una band senza troppa attenzione. Questa è la ragione che ci ha portati alla MTM.

Puoi darmi qualche anticipazione sul nuovo album dei Primal Fear?
Abbiamo giusto finito il processo di pre produzione del nuovo album e siamo molto soddisfatti a proposito del songwriting. Inizieremo a registrare la settimana prossima e l’album sarà pronto per aprile e pubblicato in agosto. Questi per ora sono i piani.

Partirete in tour?
Inizieremo a suonare una prima parte di questo nuovo tour dei Sinner principalmente in Germania, Olanda, Belgio e Svizzera. La nostra agenzia sta inoltre programmando altre date per una seconda parte del tour alla fine di Aprile e spero davvero di poter venire a suonare da voi.

Ok Mat, siamo in chiusura, a te la parola!
Ogni “rock fan” dovrebbe ascoltare il nuovo album dei Sinner, registrato e scritto con il cuore. Spero di vedervi presto.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati