Il leggendario chitarrista dei Savatage, Criss Oliva, è scomparso in Florida il 17 ottobre del 1993, investito da un automobilista ubriaco. In questa vecchia intervista redatta da Danae Saree, Jon Oliva, cofondatore dei Savatage, ricorda simpaticamente il fratello alle prese con…Yngwie Malmsteen!

Uno dei più grandi ricordi di Criss con me è stato quando stavamo suonando in Giappone, e stavano aprendo per Yngwie Malmsteen. Il tour manager di Yngwie Malmsteen, che lavorava anche per i Savatage – e Criss era un fan di Yngwie, arriva e dice “Ragazzi voglete incontrare Yngwie?” e Criss “Yeah! Yeah!”
Quindi ci dirigiamo verso il camerino, apriamo la porta e Yngwie è seduto su questa sedia a giocare col Nintendo. Il tour manager gli si avvicina: “Hey Yngwie, questi sono Jon e Criss dei Savatage, vorrebbero conoscerti” e Yngwie si gira e guarda il tour manager “Portali fuori dai coglioni!”. E Criss…questo è stato bellissimo, Criss, in tutta la sua gloria, si avvicina a Yngwie e gli sfila il suo dito medio in faccia “Tu…sei un fottuto cazzone!” (risate).
Poi c’è stato come un “Vattene fottuto…” (risate). E siamo andati ​​fuori e abbiamo suonato, e questo è il culmine della storia, questo è grande: abbiamo aperto lo show con City Beneath The Surface, e c’è questo piccolo assolo che Criss fa all’inizio, che nel disco è circa 20 secondi più lungo. Beh, quella notte Criss ha suonato tipo per due minuti, solo shredding! E quello è il mio ricordo più bello di Criss, perché quella sera era così figo (risate)!

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati