Diciamolo subito i Satanasshole si presentano veramente male, innanzitutto suonano black metal (o almeno così loro dicono) e si presentano con un nome decisamente ridicolo… ma non si fermano a questo; titoli di canzoni, copertina, testi ed anche la biografia sono tutt’altro che apprezzabili (cosa ci importa che Noyr, Osammoth DrMT sono laureati in economia e lavorano in banca?!?!?!). Nonostante queste tristi premesse sono rimasto positivamente colpito dall’ascolto della prima traccia del demo (“veinus”). Lasciando perdere le evitabilissime parti “elettroniche” (la drum machine quando si sente è un orrore) ed il finale con la voce pulita, il resto di “veinus” è permeato da un sorprendente mood malignio e decadente; ottimo come le tastiere vengono usate e come si intrecciano al riffing, anche la voce seppur molto filtrata si inserisce alla perfezione nel contesto! Peccato che dalla seconda canzone il gruppo sembri non più lo stesso, il black metal contaminato di elettronica, tastiere e campionamenti vari, che nella prima canzone per lunghi tratti trasuda malignità, diventa a volte ridicolo ed a volte superficiale (osceno l’inizio della seconda canzone “satan klaus”). Qualche spunto decente lo si trova ancora come nella seconda parte dell’appena citata “satan klaus”, da quando parte la voce pulita in stile Emperor (anche se però si sente molto la mancanza del riffing black metal), ma niente che possa risollevare la canzone. La terza traccia “moonchild” presenta all’inizio ed alla fine una lunga parte atmosferica, la parte centrale è invece accostabile all’opener ma questa volta il gruppo non trova la stessa alchimia. La quarta canzone, che funge da outro, è la riproposizione della sigla di “supercar” (il telefilm ricordate?)… da non crederci!!! Al termine del disco rimane l’idea che l’opener sia uscita dal cilindo dei Satanasshole quasi per caso. Spero di sbagliarmi, e personalmente consiglierei ai Satanasshole di sviluppare l’aspetto più maligno del loro sound, magari concentrandosi maggiormente sul lavoro di chitarra ed evitando il più possibile le altre influenze (usate veramente male onestamente). Per il momento il gruppo è rimandato.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati