I Rossometile provengono dal sud Italia ed hanno già all’attivo un paio di demo-cd autoprodotti. Il nuovo pargolo della band campana, tale “Ultimaria”, consolida i risultati raggiunti col le precedenti release ed aggiunge, in più, un tasso qualitativo ed una maturazione artistica davvero degni di nota. Il loro è un pop-rock dai lievi risvolti elettronici, in cui arrangiamenti raffinati ed una grande perizia tecnica fanno la parte del leone. Ogni composizione muove i propri passi da una base di melodic rock cantato in italiano, alla quale poi si aggiungono man mano inserti di synth e melliflue colate di atmosfera. Il terzetto composto da Tiziana Numera (voce), Rosario Reina (chitarre e programming) e Gennaro Balletta (batteria) si fa decisamente apprezzare per una padronanza pressoché assoluta dei propri strumenti e mezzi musicali, sempre alla ricerca del passaggio giusto al posto giusto. Da lodare, poi, anche l’ottima produzione del disco, curata splendidamente dal maestro salvatore Salierno ai rinomati Zapping Studios, un vero e proprio baluginio di suoni e colori musicali. Un lavoro che si snoda attraverso otto brani molto diversi tra loro eppure accomunati da tutte quelle peculiarità che rendono sin dai primi ascolti riconoscibile il tocco e lo stile della band. Una calda amalgama di sonorità delicate, giocata su ritmi medio/lenti e sulle ottime doti interpretative della brava Tiziana. Buono anche il lavoro del batterista Nicola, diligente e sempre preciso, assolutamente encomiabile quello di Rosario, tremendamente efficace nell’assemblare ottimi riff di chitarra a synth molto atmosferici ed avvolgenti. Una prova corale di alta scuola, dunque, per una band che ha delle qualità invidiabili e francamente importanti. In attesa che anche le etichette del settore ne prendano atto…

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati