“Five Shots From Underground”: Cinque domande Cinque al Top Demo di Heavy-Metal.it !

Salve ragazzi, raccontateci la vostra storia e presentate il gruppo.
La band si è formata a meta’ 2004 grazie a me e Peppe. Ci siamo subito messi al lavoro per fare un demo, Reborn in apathy, che ci ha fatto conoscere un po’ in giro, ci ha dato la possibilita’ di suonare e metterci alla prova. Nel frattempo abbiamo avuto un cambio di line up, Vlady ha preso il posto del nostro vecchio batterista donato. Nel 2005 abbiamo registrato il nostro primo full lenght “Darkest days are yet to come” le cui sessioni di mixaggio sono avvenute solo nell’agosto 2006 per vari problemi non dipendenti da noi. Stiamo ora raccogliendo i frutti del nostro impegno, abbiamo anche firmato un contratto discografco con l’americana Razar Ice Records.

Su cosa basate principalmente i vostri pezzi e quali sono i vostri punti di riferimento ?
Non seguiamo un iter preimpostato per quanto riguarda la stesura dei pezzi, è comunque chiaro che nella nostra musica vogliamo che ci sia un equilibrio fra aggressività e melodia, diciamo che questi sono i nostri punti di riferimento, anche perchè penso sia difficile accomunarci completamente a qualche band in particolare. Nella nostra musica puoi sentire influenze thrash, death, metal core, heavy, questo perchè ognuno di noi apporta diverse influenze alle composizioni e per questo risultano abbastanza varie.

Cosa non ti piace del metal in Italia e cosa cambieresti ?
Diciamo che piu’ che il metal (in italia ci sono ottime band, davvero) non mi piace il modo di fare di sedicenti “promotori del metallo nazionale”, che con la scusa di aiutare le band spillano soldi a ragazzi che per vedere realizzato il proprio sogno farebbero di tutto. Senza poi contare i gestori di locali per musica dal vivo che pretendono il massimo guadagno con la minima spesa. In soldoni, in italia se vuoi suonare devi farlo assolutamente gratis con tutte le conseguenze che si possono immaginare. All’estero non è cosi assolutamente.

Miglior gruppo italiano e più sopravvalutato gruppo italiano ?
Domanda troppo difficile, come ho gia detto in italia a livello underground e non ci sono ottime band, il livello di qualita’ è molto alto, mi sentirei invece di sparare i soliti nomi di consigliare a chi legge queste ottime band: khaosphere, Dewfall, Backjumper, Ingraved, Golem. Cercateli sulla rete non ve ne pentirete.

Cosa ti ha dato la musica e cosa vorresti darle tu ?
La musica fin’ora mi ha dato delle belle soddisfazioni a livello personale, spero continui a farlo. Da parte mia e della band cerchiamo di dare il meglio di noi stessi e di onorare tutte le possibilita’ che ci vengono offerte con la massima serieta’.
Un saluto a tutti i lettori e vorrei ringraziare lo staff di Heavy-Metal.it per lo spazio concessoci, comprate e ascoltate il nostro cd!!

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati