Mi sveglio e sta piovendo. Mentre prendo tempo per decidere se alzarmi o continuare a poltrire un motivo mi spunta prepotentemente in mente e mi spinge a canticchiare… è “Night Life”! Non sono però affatto sorpreso ed è presto detto il motivo: il demo da cui è tratto è uno dei più riusciti del suo genere che mi sia capitato di ascoltare. Costituito da 5 tracce molto valide e ben registrate, “Night Life” ci propone un hard rock di chiara ispirazione anni 80 nel quale la chitarra di Marko Pavic, nato a Belgrado ma italiano ormai d’adozione, recita il ruolo di protagonista indiscussa. Questo non significa tuttavia che, musicalmente parlando, siamo di fronte ad un talentuoso smanettone che approfitti di ogni pretesto per tentare di ammaliare l’ascoltatore con i suoi numeri, tutt’altro. Cura degli arrangiamenti, melodie accattivanti ed azzeccate (impreziosite anche dall’ottimo lavoro di Sandro Manicone alle tastiere), gusto e misura nelle varie componenti dei pezzi: cosa pretendere di più? Perfino la mancanza di un vero batterista non si fa sentire più di tanto e mi chiedo come potrebbero non brillare ulteriormente queste tracce se registrate con una seria etichetta alle spalle che si decidesse ad investire sul gruppo. Sarebbe un torto segnalare in particolare anche uno dei 5 pezzi dato che la qualità degli stessi è sempre costante e le preferenze non possono che essere soggettive. In questi termini, e solo in questi, mi sbilancio e dico che “Fear” è forse quella che l’ha spuntata su tutte, ma non chiedetemi il perchè, vi garantisco che è stata davvero una bella lotta. Consigliato a tutti quelli che amano il genere. Un sincero “in bocca al lupo” per il futuro a Marko e compagni.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati