Quando MTM Classix e Frontiers Records lavorano assieme attorno ad un vecchio progetto da valorizzare, è probabile che i nostri ci regalino delle belle ed entusiasmanti sorprese. La lunga serie di collaborazioni, che ha visto dare i natali a ristampe di una certa caratura (Swedish Erotica su tutti) non si interrompe di certo qui, dinanzi a questo piccolo gioiello di hard rock melodico partorito dalla mente geniale di Paul Sabu. Un musicista che, come referenze principali, ha dalla sua una caterva di collaborazioni celebri, da quelle che lo hanno visto al fianco di Alice Cooper, John Waite, Wasp, Nelson, per poi passare ad esperienze professionali meno legate al mondo dell’hard rock ma comunque di gran prestigio come Bowie, Shania Twain, Prince e Madonna. Un palmares di artisti e collaborazioni di lusso che, da solo, attesta in maniera ineluttabile quanto questo cantante/chitarrista/produttore sia sempre stato al centro di grandi uscite discografiche. Non fa eccezione, ovviamente, nemmeno il suo primo esperimento solista, questo “Heartbreak” che, per intenderci, anticipò di poco il grande successo ottenuto da Sabu con il debutto dei suoi Only Child. Una ristampa assolutamente imperdibile, dunque, che regala a tutti i fan di quel magico movimento hard rock anni ’80 uno dei suoi migliori prodotti, rimasto ingiustamente disconosciuto dalla grande massa. Ben dieci brani (più tre bonus track) di ottima musica e di stupende linee melodiche, arrangiati e prodotti secondo i dettami dell’epoca: suoni morbidi ed avvolgenti, soluzioni stilistiche piuttosto definite ma sempre godibili, inclinazione spontanea ed ossessiva per la melodia tout court. Un lavoro in pieno stile ’80, dunque, cantato da un Paul Sabu in perfetta forma, estremamente godibile e per niente a disagio nel massacrante ruolo di chitarrista, compositore e cantante. Un viaggio tra i ricordi di un tempo, attraverso le splendide note di vere e proprie hit da classifica come “Call Of The Wild”, in cui un refrain orecchiabilissimo sconvolge per bellezza ed intensità, “Angeline”, romantica rivisitazione del concetto di rock song, e la title track “Heartbreak”, in cui ogni componente stilistica si ritaglia il proprio spazio in maniera praticamente sublime. Discorso diverso, ma ugualmente interessante, per le tre bonus track, in cui troviamo una dolcissima ballad, “Cassie”, duellare con le altre “Shake It Out”, alquanto sperimentale e briosa, e “Street Angel”, pezzo veloce e molto dinamico, aggiungendo a questa ristampa un’ulteriore motivo di pubblicazione.
Il primo sigillo di un artista incredibilmente ispirato e versatile, in grado di spaziare a tutto campo tra produzioni musicali e cinematografiche, in cui compare in veste di compositore per le sigle di serie televisive fortunatissime come “Baywatch”, “Sex And The City” e film come “Bad Guys” e “Abduction Of Innocence”
Non c’è altro da aggiungere, per tutti i nostalgici dell’hard rock anni ’80 made in america questo “Heartbreak” è una vera e propria manna dal cielo, considerando anche il fatto che fu originariamente pubblicato nel lontano 1985. Praticamente un passaggio obbligato…

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati