Pubblicato nel 2003
www.opeth.com

Dopo ben 7 full-length ecco che gli Opeth approdano su supporto ottico digitale. Beh, che dire, per chi segue il gruppo (come il sottoscritto) e lo adora (idem) sarà qualcosa di straordinario, per gli altri un ottimo prodotto di un’ottima band.

Copertina e package sono di pregevole fattura, con un librettino che aggiunge qualche informazione sulla band e la line-up, coordinato all’artwork della confezione.
Il dvd è unico, ma contiene veramente molte cose:
Ben due ore di live, proponendo nello stesso concerto due set differenti, il primo acustico, incentrato sull’ultimo lavoro “Damnation”, album interamente strumentale, che mostra il lato melodico e più progressive (nella sua accezione piu seventies) della band, mentre il secondo spazia sul resto delle loro fatiche in studio.

Per quello che riguarda la prestazione, la band suona in maniera fantastica, non cede niente, è semplicemente perfetta. Akerfeld ci offre una prestazione vocale ed esecutiva sopra le righe, così come gli altri ragazzi, piu un session tastierista. Il lato video dal canto suo è qualcosa di spettacolare: nitido, curato, sia nell’immagine che nelle inquadrature, per chi scrive, secondo a qualità solo a Rock In Rio degli Iron Maiden, perlomeno tra i dvd che mi è capitato di vedere (e sono molti, devo dire).
La parte audio è mixata sia in 5.1 che in DTS facendo la gioia dei piu fanatici dell’home-theatre.
Il restante materiale riguarda le registrazioni, un’ora abbondante di interviste, spezzoni in studio, tra i membri della band, produttori e partecipanti. Veramente molto carino, anche se (unica pecca) una traccia di sottotitoli poteva essere comoda, almeno per le interviste.

Ricapitolando una vera perla per tutti i fan della band, che non dovrebbero lasciare in nessun modo sullo scaffale del negozio, per gli altri una testimonianza di una grande band, un punto da cui si potrebbe iniziare a conoscerla in maniera superlativa.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati