“They Ask For A new Crime” è un regalo da parte dei Node per i propri numerosi fan nonchè un motivo per festeggiare i dieci anni di attività della band.
Questo disco è, infatti, la ristampa del primo ep “Ask” e del primo album “Technical Crime”, entrambi ormai rari da reperire (se non usati). Sicuramente, se siete loro fan, già conoscerete questi due album e, seppur quasi irreperibili, in un modo o nell’altro avrete ascoltato almeno lo stupendo “Technical Crime”, discone di death metal tecnico e feroce che, all’epoca della sua uscita, riscosse molti consensi da parte della critica. C’è da dire inoltre che le formazioni di entrambi i dischi erano molto diverse da quelle di oggi; all’epoca infatti avevamo un certo Steve Minelli alle chitarre (ex DeathSS) ed Oinos (ex Sadist, Thy Nature…).
Cos’altro dire? Si tratta di due gioielli della musica estrema italiana, dischi che permisero ai Node di suonare addirittura con i Death, ed è un vero piacere riascoltarli ed apprezzarli ancora oggi, a testimoniare che la buona musica non ha tempo.
Copertina nuova e all’interno qualche riga in cui i nostri raccontano i veri motivi che hanno causato i vari cambi di lineup e nel cd una traccia video di dieci minuti in cui i nostri vengono ripresi in sede live, durante le registrazioni…. e in momenti di sana baldoria (divertentissimi!).
Se a tutto ciò aggiungiamo brani come “As God Wills”, “New XXX”, “Beautiful Crime”, “Virtual God” (giusto per citarne qualcuno), autentiche perle di metal estremo con riff scatenati ed ultratecnici, assoli fuori dal comune e un’atmosfera pregna tanto di ferocia quanto di fredda e matematica spietatezza, allora “They Ask For A New Crime” diventa un acquisto obbligatorio del 2005 per fare un tutto in un passato che, grazie anche a questa rimasterizzazione, non sarà mai dimenticato.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati