“Perverse Caotic Reign” ovvero un concentrato di puro e sporco Brutal Death metal. I necrophilism si affacciano all’underground italiano con un buon demo cd composto da tre brani (piu’ una “burp song”…) strutturati seguendo la scia delle band provenienti dalla famosa Tampa. Il suono infatti ricorda molto i lavori dei primi Cannibal Corpse (quelli di “Butchered at Birth” per intederci) poiche’ costituito da chitarre molto pesanti e da grind tempos supportati da growl vocals molto basse e corpose. I tre brani viaggiano su tempi di batteria molto ritmati scanditi da un guitar riffing preciso e molto “americano”. La tecnica esecutiva è senza dubbio buona per quanto riguarda le chitarre, capaci di costruire un ottimo muro sonoro utilizzando in modo intelligente palm muting serrati e giochi di armonici artificiali. La batteria è ben costruita intorno alle chitarre ma pecca in qualche occasione di poca incisività (questo dovuto anche al suono forse troppo ovattato del drum kit). Molto buona la voce utilizzata: ottima la timbrica bassa e sporca e ben distribuita la metrica. Il suono generale del demo è sicuramente buono nonostante in alcuni momenti il disco sembri non possedere la necessaria violenza per supportare l’ottimo songwriting. Una produzione piu’ “corposa” avrebbe sicuramente giovato ai brani rendendoli molto piu’ d’impatto. Nonostante queste pecche a livello produttivo i Necrophilism posseggono sicuramente tutti i requisiti per poter fare il salto di qualità; il tempo ci fornirà la risposta…

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati