Provenienti dalla terra d’Albione, i Nailed si presentano con questo primo full lenght album “A Pure World Is A Dead World” edito dalla sconosciuta ( almeno per il sottoscritto ) Denial Records.

Il genere da loro proposto è un death metal di stampo americano ispirato fortemente da mostri sacri quali Morbid Angel, Immolation e Nile; purtroppo, nonostante l’accostamento, non possiamo di certo dire che raggiungano i livelli dei gruppi sopra citati.
L’album in questione, è ben suonato e con un songwriting tutto sommato di buona fattura, ma come potrete capire nelle righe successive, non va oltre; difetta di una produzione non all’altezza e i continui cambi di tempo presenti un po’ in tutte le canzoni creano quella ripetitività di fondo che pervade tutto l’album perdendo inoltre quella dose di aggressivita’ in grado di fare la differenza; e tutti noi sappiamo che in un genere come il Death Metal è una caratteristica fondamentale.

Una album piatto e privo d’ idee che non consiglio neppure al deathster più sfegatato presente sulla faccia della Terra. Avanti un altro

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati