I bolognesi Murder Therapy offrono un death metal di tutto rispetto senza compromessi e senza paura di niente e di nessuno. Diciamo da subito che il lavoro non deve essere giudicato per l’originalita’ che non offre niente di nuovo a quello che l’intero panorama brutal-death è in grado gia’ di suo di esprimere, ma quello che colpisce e’ proprio l’impatto terremotante e la ferocia inaudita che si riesce ad ascoltare durante tutta la durata dell’album. Ottimo il livello delle registrazioni, tecnicamente ineccepibili, i M.T. sono una realta’ concreta del nostro panorama italiano, e piacerebbe vederli presenti in maniera piu’ assidua.
Ripeto hanno tutte le possibilta’ di sfondare non manca proprio niente a questo gruppo nuovo ma gia’ veterano. Il suono è caratterizzato da riff taglienti, cambi repentini, stacchi improvvisi e ripartenze paurose, ritmiche pure-aggressive e growl da vero suicidio, ingredienti che fanno di “Symmetry Of Delirium” un lavoro veramente brutale. Tra i brani piu’ riusciti da citare “Extra-Ordinary Perfect Machine”,”Tales Of The Bizarre” e “Hidden In Lies” oltre a “Delirium” che racchiude quelli che sono oggi i nostrani. Non mancano anche piccoli esperimenti come la strumentale “Equilibrium” troppo corta per essere ben giudicata e le classiche brutal-song “The Scourge” e “Staring At The Zodiac” che sono nella norma canzoni che non riescono ad esplodere.
Un gruppo di veri animali, con i denti ben affilati, non consigliato a chi soffre di claustrofobia e paure interiori, un disco di buona fattura che esprime tutta l’esperienza che questa band bolognese ha accumulato con i propri mezzi. Un disco che fonde sonorità del passato con energia pura, complimenti.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati