Moonland è un nuovo progetto della Frontiers Records nato per valorizzare la cantante estone Lenna Kuurmaa (ex leader della all-female band Vanilla Ninja). La bionda vocalist è accompagnata da una band tutta italiana, “capitanata” da Alessandro Del Vecchio.
“Moonland” è un disco che si muove su coordinate classicamente AOR, non disdegnando incursioni in ambito pop. Tutte le composizione dell’album, benché non presentino nulla di nuovo né di eccezionalmente eclatante, sono tutte ben congegnate, con la voce della bella e brava Lenna in primo piano.
L’opener e singolo Heaven Is To Be Close To You è il brano “tipico” per queste sonorità, grazie alla sua melodia accattivante e a un coro trascinante, che mette subito in evidenza la voce limpida della Kuurmaa. Come detto, tutti i brani risultano validi, alternando momenti marcatamente più lenti e melodici (Open Your Heart, Live And Let Go) a pezzi più vivaci (Poison Angel, When Love Is Gone), in cui chitarra e tastiere creano un perfetto amalgama e in cui gli ottimi musicisti hanno modo di mettersi in mostra anche in fase solista.
Tra gli episodi migliori segnalo Out Of Reach, in cui oltre alla voce di Lenna, possiamo apprezzare un bel lavoro di chitarra, con le tastiere a supporto della parte melodica. Over Me ci riporta nei mitici ’80 grazie ad una melodia davvero azzeccata e ad un coro “adulto”. Ancora una volta bravi gli strumentisti a ritagliarsi il giusto spazio, senza mai diventare invadenti.
“Moonland” si rivela quindi un buon disco, che punta tutto sulla melodia e su una facile fruibilità; pur senza far gridare al miracolo, potrà sicuramente appassionare gli amanti del rock melodico con voce femminile, cosa invero non più comunissima oggigiorno.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati