Sfido chiunque a non conoscere i Mayhem. Non stiamo parlando altro che del gruppo forse più controverso della storia del metal e addirittura della musica in generale, la cui storia è stata falcidiata da suicidi, uccisioni e tematiche tendenti al satanismo più stretto come forse nessun’altro ha mai avuto il coraggio di esprimere. Il loro padre fondatore, Euronymous, è stato in pratica l’inventore di quello che viene inteso come black metal moderno, una musica che ha estremizzato alla fine degli ’80 e nei primi anni 90 tutto ciò che era stato suonato in precedenza negli eighties da band quali Venom, Celtic Frost, Hellhammer, Bathory e simili. Figura sempre misteriosa e controversa quella del chitarrista, assassinato come ben si sa nel 1994 dal mastermind del progetto Burzum, ovvero varg Vikernes, che ha appena finito di scontare la massima pena carceraria in Norvegia. Il periodo successivo alla morte di Euronymous è stato caratterizzato da una fase di stallo, per poi ricominciare a suonare con un nuovo chitarrista grazie alla voglia di riprendere in mano gli strumenti da parte del bassista Necrobutcher e del batterista Hellhammer.
Il dvd che abbiamo fra le mani, “Pure Fucking Mayhem” è forse il prodotto su video più esauriente che sia mai uscito sulla band, e si permette, grazie all’idea di un nuovo giovane regista norvegese, di ripercorrere le fasi salienti della storia dei black metallers, utilizzando anche le interviste ad alcuni dei membri che hanno contribuito a scriverne la storia.
L’operazione in questione è ardua, specialmente se si va a parlare di un gruppo da sempre considerato “maledetto”. Ma c’è da dire anche che, per fortuna, il risultato è davvero soddifacente.
La premessa giusta da fare è che sicuramente quello che viene narrato non rappresenta niente di sconosciuto. Chiunque mastichi un po’ queste sonorità credo sia a conoscenza della maggior parte degli aneddoti raccontati su questo dvd. Ma è anche interessantissimo lasciare che siano i protagonisti a spiegarci ciò che è accaduto. I personaggi coinvolti ed intervistati sono in primis il bass player Necrobutcher, poi Manheim, il primo batterista e l’attuale vocalist Attila Csihar, che ha cantato anche nello storico “De Mysteriis Dom Sathanas”. Una voce narrante femminile poi, completa il lavoro evidenziando alcuni aspetti scabrosi come il misterioso suicidio dello storico frontman Dead, sparatosi in testa con un fucile a pompa, la morte di Euronymous, i terribili roghi di chiese, la creazione del covo/negozio Helvete o l’enorme diffusione che ha avuto questa musica in tutta la Norvegia. Perfetta anche la scelta di alcune foto dell’epoca davvero interessanti, e alcuni spezzoni di video dal vivo mai visti prima risalenti anche al periodo segnato dalla presenza del compianto Dead. Il tutto è poi accompagnato da una scelta di musiche simil ambient a dir poco inquietanti, che traggono ispirazione dalle canzoni originali dei Mayhem e compongono una perfetta colonna sonora adatta al caso. Colonna sonora che è disponibile anche all’ascolto in un cd allegato, che contiene tutte le tracce. Un plauso bisogna farlo anche alla presenza di sottotitoli sia in inglese che in tedesco, ad un packaging bellissimo ed una qualità video/audio ottima in Dolby Digital 5.1, anche troppo all’avanguardia per un genere che spesso si è sempre fatto riconoscere per la pessima qualità dei suoni.
Insomma, bravo il mastermind del progetto Stefan Rydehed, che per la prima volta riesce a rendere disponibili delle informazioni che sono sempre state piene di dubbi e di aneddoti spesso falsi o poco veritieri, e lo fa con un dvd di altissima qualità che renderà appagati sia ovviamente i fan del combo norvegese, sia i cultori del black metal in generale, ma dovrebbe attirare anche coloro che volessero avere delle basilari nozioni su una band della quale bisognerebbe procurarsi l’intera discografia.
Un’opera fondamentale e un documentario convincente e completo come non se vedevano da molto tempo.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati