Tre dischi in tre anni per i Mastercastle del virtuoso chitarrista Pier Gonella e della singer Giorgia Gueglio, ed a mio parere con questo “Dangerous Diamonds” si percepisce una più marcata crescita sonora nello stile della band, rispetto ai due precedenti album.

Su “Dangerous Diamonds”, infatti, la linea vocale di Giorgia Gueglio resta sempre molto melodica e potente, mentre la base strumentale si è indurita con maggiori venature heavy e power, come ad esempio possiamo notare nella ottima “Sixth Sun”. Il sound del disco è incalzante e mantiene ritmi sempre elevati, con assoli e riff di chitarra molto taglienti e massicci; la voce delicata di Giorgia va spesso a contrastare piacevolmente con le parti più dure della base strumentale, mentre in altre, come ad esempio nella melense “Lovin’ Me” si trova perfettamente a suo agio per esprimere il suo potenziale più romantico. La title track spazia invece su toni decisamente impostati più sul power metal che sull’heavy, con un doppio pedale sempre attivo, riff virtuosi e veloci ed una compattezza globale molto potente.

Fondati nel 2008, i Mastercastle hanno preso forma in tempi brevissimi con l’esordio “The Phoenix” nello stesso anno, buon disco seguito l’anno seguente dal più melodico “Last Desire”, per poi arrivare all’attuale lavoro. Insomma, possiamo senz’altro dire che è una band che di tempo da perdere non ne ha e che non ha neanche alcuna intenzione per fermarsi a crogiolare sugli allori; “Dangerous Diamonds” ne è assolutamente una conferma tastabile, vista la qualità elevata di un prodotto uscito a distanza di meno di un anno dal suo predecessore.

Come per gli altri due artwork, è nuovamente presente la figura di Giorgia, in questo caso con un diamante sulla fronte e con in secondo piano un grande teschio a destra ed una sorta di castello diroccato a sinistra, che potrebbe andare a significare la doppia valenza del tema in questione, il diamante, analizzandolo sia come oggetto intrigante e meraviglioso, sia come un portatore di sofferenze e morte per chi lo tratta prima che arrivi pronto nei negozi come lo vediamo noi.

Un disco che a mio parere merita l’acquisto, visto il suo contenuto interessante e valido, con ottime liriche, che vanno a raccontare diverse storie ed undici tracce molto coinvolgenti.

Ancora una volta i Mastercastle hanno tenuto fede al marchio della buona qualità.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati