COMUNICATO STAMPA

A quattro anni di distanza da “Bite me Dude” i Lucky Bastardz tornano con il loro terzo album dal titolo “Alwayz On The Run” che segna un vero e proprio giro di boa nella loro evoluzione musicale.
L’ingresso del nuovo frontman Titian, con il suo stile vocale tanto personale e importante, ha dato nuova linfa alla creatività della band ed il suo apporto in sede di songwriting ne ha ampliato la musicalità senza per questo snaturarne la natura diretta e rocciosa. “Alwayz On The Run” è un disco curato in maniera maniacale negli arrangiamenti e dalle influenze eterogenee. Il suono spazia dall’hard rock ‘80/’90 delle origini, al thrash, dal southern rock, fino alle accordature cupe del più recente alternative metal e modern hard rock.
Tema ricorrente dell’album è la rinascita dalla proprie ceneri e la capacità di rinnovarsi senza cedere ai duri colpi della vita (i riferimenti al tema sono sparsi un poì in tutti i brani, ma particolarmente in “Fuckinsnow” e “New Era”, la “suite” del disco), ma le lyrics delle canzoni affrontano anche temi importanti e struggenti come la morte e il distacco (“The sign on the wall” e “The powder”), le dipendenze dai social network e la tecnologia (“eDrugs”) e gli amori malati raccontati sotto la metafora della possessione diabolica (“Circles on the shore”).
Il disco è stato registrato da Tommy Talamanca (Sadist) e Federico Pennazzato (Hell In The Club) tra i Nadir Studios di Genova e gli Authoma Studios di Alessandria. Le Voci sono state prodotte da Michele Luppi (Secret Sphere, MLB) presso i suoi Milu’s Rock Lab II. Michele compare anche in veste di guest singer in duetto con Titian nel brano che chiude il disco “Circles on the shore”. Mix affidato a Tancredi Barbuscia (The Fire) , presso i suoi GreenRiver Studios a Varese, mentre il mastering è firmato da Alberto Cutolo (Massive Arts Studios, Milano).
L’uscita è prevista per Gennaio 2015 tramite Etichetta Sleazy Rider Records (Overtures, Ashes You Leave, Ancient, etc.)

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati