A distanza di due anni dal cd promozionale che prendeva lo stesso nome di questo secondo album, i Legion Of Darkness tornano a far sentire il loro grido di battaglia con questo nuovo album che rispetto al promo del 2008 contiene due canzoni in più. Accasatisi presso la neonata e italiana Dark Babel Records, il trio siciliano spazza via, come ogni volta, la concorrenza in ambito pagan black metal. Di certo in Italia non hanno concorrenti, ma anche nel resto d’Europa, band con la qualità e la classe dei Legion Of Darkness sono rare. “Meridies”, nei suoi oltre cinquanta minuti, è un viaggio continuo nelle terre bagnate dal Mediterraneo, un inno costante di battaglia e di epicità. Le influenze sono da ricercare nella raffinatezza propria degli Ulver di “Bergtatt” e “Kveldssanger”, la conclusiva e strumentale “Ithaca” rafforza questa tesi, ma, come già accennato, nella recensione che potete leggere su queste pagine del promo 2008, i Legion Of Darkness mi ricordano anche gli October Falls per via delle melodie di chitarra. Tutte queste influenze però sono rilette dai siciliani in chiave personalissima, così da dare quell’impronta mediterranea alle loro canzoni. Come dicevo, in aggiunta alle tre canzoni presenti sul promo, cioè “Sentenced To Eternity”, “Songs Of War” e la già citata “Ithaca” che rimangono a distanza di tempo sempre dei piccoli gioielli, su “Meridies” sono presenti due nuove song: “Ek Pètras”, canzone rocciosa e la meravigliosa “Ciclo D’Acciaio”, dall’incipit veloce, ricca di cambi di tempo e colma di epicità fino al midollo, la quale insieme a “Sentenced To Eternity” risultano le migliori delle cinque e siccome il livello delle restanti è altissimo, potete immaginare che veri capolavori siano queste due song. Detto questo, bisogna dare atto alla Dark Babel Recrods di aver dato l’opportunità alla band di tirar fuori un nuovo full, ma io mi domando una cosa, le grosse etichette del settore, possibile che non sentano il potenziale enorme di questa band? Il mistero è sempre più fitto, ma spero che prima o poi qualcuno mi dia una spiegazione sul perché band inutili vengano messe sotto contratto da grosse label, mentre band di valore immenso debbano annaspare nell’underground. Detto questo ora resta a noi appassionati dare una mano ai Legion Of Darkness, comprando e supportando “Meridies”.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati