Se non avessi visto il CD, il nome del gruppo e avessi chiuso gli occhi dopo aver acceso lo stereo non avrei mai detto che ciò che stavo ascoltando fosse del 2009, il gruppo è canadese e quasi tutti i componenti sono russi, almeno credo. La sorpresa è stata veramente grande non posso negarlo. I Kooznetz suonano Thrash Metal, ma mai avrei scommesso in una realtà come questa. I Kooznetz ci riportano nella Bay Area di parecchi anni fa quando Megadeth e Metallica erano gruppi esordienti e il thrash era fatto ancora di tanto sudore, pochi soldi e tanta voglia di spaccarfe il mondo. La produzione non è certo il punto di forza di quest’album, ma per Crom chi se ne frega, se l’energia che i quattro trasmettono è quella che si sente in questo debutto, sentire su tutti Rasputin (semplicemente spettacolare). Certo i brani sono fortemente debitori ai grossi nomi appena citati, in particolare al gruppo di Mustaine, ma dimostrano un’alta padronanza dei propri strumenti nonchè la professionalità con il quale suonano il genere. Tutto ciò è evidenziato in maggior misura dal DVD allegato nell’edizione limitata che ho ricevuto in formato digipack.

Il gruppo non si presenta certo male, ed evidentemente conosce i meccanismi del marketing pubblicitario se nel pacchetto promozionale oltre alla immancabile bio e foto inseriscono la spilletta e un preservativo personalizzato con la scritta proteggi il tuo martello
Tornando alla musica il gruppo ci propone anche un brano cantato in lingua madre di sicuro effetto e impatto, sufficientemente originale nell’idea.
Non posso dire che il lavoro riesca appieno, nonostante i buoni riff e gli ottimi soli di chitarra, con qualche puntatina neoclassica quà e là, la produzione non è la migliore possibile. I Kooznetz riescono però a farci rivire quasi cinquanta minuti di delizioso thrash facendo ben sperare per il futuro.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati