“Dominus Silenti” è il terzo lavoro degli Infernal Angels, già all’attivo con ben due demo dal 2002, anno della loro nascita. Questo EP presenta tre nuovi brani, oltre a una cover degli Immortal, “At The Heart Of Winter” dall’album omonimo. Questi brani hanno la funzione di offrire un assaggio di quello che sarà poi il primo full-lenght della band, “Shining Evil Light”, che dovrebbe uscire in questo stesso anno, nonostante i cambi di line up che hanno interessato il gruppo. Il black suonato dai lucani è un ottimo esempio di come questo genere possa intingersi di melodia e ammantarsi di atmosfera, attraverso arpeggi sofisticati e malinconici, sorretti da inserti alle tastiere che non sono mai eccessivi, ma servono semmai a incrementare la sacralità e austerità di certi istanti (un po’ come fecero gli Emperor di “In The Nightside Eclipse”, anche se paragonare un gruppo a quelle vette è cosa quasi impossibile). Gli Inferal Angels dimostrano in questo breve viaggio sonoro la loro maestria nel combinare convincentemente e con intelligenza aspetti che il metal estremo talvolta tende a dividere: pesantezza e ritmiche del lato death, oscurità e suggestione dell’ambito black, preziosità e malvagità dei synth. La vera protagonista di questo piccolo scrigno di emozioni è però la chitarra, suonata da Stygian, che attraverso riff molto coinvolgenti crea una struttura davvero solida, che a tratti presenta echi degli svedesi Dissection per la capacità di fondere elementi diversi in un risultato crepuscolare (mentre nell’uso delle tastiere si sentono melodie che rimandano addirittura ai finlandesi Thy Serpent). Ottima anche la cover degli Immortal, resa perfettamente sul piano tecnico, e ultima dimostrazione di come questi tre ragazzi siano pronti ad affrontare la complessità di un intero album. Nel voto, sono in parte penalizzati dalla limitatezza della proposta; tre soli brani sono un po’ pochi per giudicare e apprezzare a pieno un gruppo, ma permettono però di far maturare concrete aspettative per una musica già capace di suscitare sensazioni forti. Attenti al futuro di questa realtà italiana.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati