Gli Illogicist sono un gruppo di Aosta e questo “Polymorphism of Death” e’ il loro primo lavoro, anche se il nucleo del gruppo, formato dal vocalist/chitarrista Luca Minieri e dal batterista Remy Curtaz, si crea nel 1997; solo nel 2002 però sono riusciti a formare una line-up completa e quindi hanno potuto registrare questo demo. Loro stessi si definiscono una band “Technical Death Metal” e il loro sound e’ “Sickness” (malato) facendone la base fondamentale della loro musica, la definizione a molti potra’ anche suonare strana e magari campata in aria, ma vi assicuro che ascoltando questo demo cambierete opinione: atmosfere cupe, voce ovviamente growl senza cori nè voce pulita, ritmica asimmetrica, violenza sonora e anche capacita’ tecniche. Non per niente le loro influenze sono gruppi come i Death, Atheist, Spastic Inc., Sceptic e generi come la Fusion e il Jazz (queste ultime influenze le ho trovate essenzialmente nella terza traccia, non tanto nelle prime due). Dal punto di vista tecnico i ragazzi non sono male, la voce e’ sicuramente azzeccata anche se non molto personale e il bassista è molto bravo, l’unico che personalmente non mi ha colpito è il batterista che in certi frangenti avrebbe potuto fare di meglio. Ma nel complesso gli Illogicist sono sicuramente un gruppo molto valido e che già dal primo lavoro fa sperare bene per il futuro, da tenere d’occhio assolutamente e sopratutto da ascoltare e supportare acquistando il cd!

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati