Pubblicato nel 2005
www.helloween.org

Finalmente anche qui da noi è possibile rivedere i vecchi video degli Helloween e si deve ringraziare il lavoro del furbo Deris. Questo DVD, a titolo “Hellish Videos” è pensato più come archivio che come raccolta.
In effetti è stato più un aggiornamento di vecchie raccolte in VHS prima e DVD dopo (uscito solo per il mercato giapponese) che una vera nuova edizione.
Tutto questo non può che rendere felici tutti gli appassionati delle zucche di Amburgo che ricercavano, o cercavano di procurarsi spasmodicamente i video. E’ proprio il caso di dirlo: era ora!

Considerando però che la metà dei video risalgono a più di quindici anni fa, la masterizzazione ha corretto qualche piccola imprecisione dell’analogico. Ma non tutto.
E’ proprio un vero piacere poter rivedere insieme, oltre che ascoltare, i membri originali con Kiske. Particolare nostalgia, poi nel rivedere il bravo Ingo.
Quando si passa ai video con la “major” EMI i video acquistano consistenza e le riprese sono decisamente professionali e costose. Peccato i video appartengano al periodo qualitativemente non proprio buono per il gruppo, nonostante i brani scelti siano i più validi.
Dopo il lotto di brani del periodo Kiske, “Halloween”, “I Want Out”, “Kids Of The Century” e “When The Sinner” arriviamo all’attuale periodo Deris con l’entrata in parallelo in formazione di Kusch (arrivato dai Gamma Ray del dimissionario Hansen) al posto dello scomparso Schwichtenberg.
Vengono quindi presentati i video del ritorno a sonorità più “heavy” con “Mr. Ego”, “Where The Rain Grows” e “Perfect Gentleman”, tutti estratti dal buon “Master Of The Rings” per poi proseguire con “Power” e “The Time Of The Oath”, estratti dall’omonino ottimo album. I video sono decisamente buoni e rispecchiano abbastanza fedelmente le atmosfere dei singoli brani, grazie anche e soprattutto all’interpretazione di Deris.
Dopodichè è il turno della sdolcinata “Forever And One” e della grintosa “I Can”. Il primo video è un semplice montaggio di scene dal vivo mentre nel secondo vediamo un bendato Deris guidare, attraversare burroni su strettissimi passaggi e altre spericolatezze, sempre bendato. Il messaggio è chiaro: io posso.
Si prosegue poi con l’oscura “If I Could Fly” del tanto discusso “The Dark Ride”, che porterà poi all’allontanamento di Kusch e Grapow. Questo divorzio porterà negli Helloween una giovane entrata, il bravo Sascha Gerstner che possiamo vedere nel brutto video “Just A Little Sign”, interamente creato al computer.

Si conclude così l’archivio, ancora tutto da aggiornare.
Provate a lasciare il menu di selezione dei video a sè stesso; vedrete i cinque componenti alternarsi ad incitarti a selezionarne uno… un po’ come quelle scenette dei videogiochi in cui il personaggio ti incita a giocare.

Per quanto riguarda gli Extra non c’è granchè se non una “Photo Gallery”, vari pezzi tagliati e la versione dal vivo di “Hey Lord”.
Comunque un DVD da avere per tutti i fan del gruppo tedesco.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati