Attendevo con ansia il nuovo lavoro degli Helloween che tanto amaro in bocca mi avevano lasciato con la pubblicazione del pomposo e autocelebrativo Keeper Of The 7 Keys – The Legacy.
Ora a distanza di qualche annetto e dopo l’uscita di un doppio CD dal vivo con tanto di DVD, riecco a noi il combo tedesco.
La formazione è ormai più che coesa, lo si nota dalla libertà di scrittura delle nuove composizioni: tutti i componenti del gruppo eccetto il batterista hanno partecipato alla setsura dei nuovi brani, compreso il buon Großkopf che da quando si è divertito a pubblicare album col suo progetto parallelo ha iniziato a scrivere brani più frequentemente per il gruppo madre.

C’è da dire che le varie anime del gruppo sono piuttosto evidenti. Deris ha un forte gusto per le melodie più oscure e melodiose e con un deciso retrogusto pop, ma allo stesso tempo graffiante; Weikath rimane sempre ancorato al passato con linee melodiche che tanto ricordano i primi lavori, Großkopf ne mantien la stessa linea mentre il bravo Gerstner risulta essere l’anima più innovativa e sperimentale.

Il nuovo Gambling With The Devil è però un gran bel miscuglio fatto di tanti riff corposi e violenti, sentire Kill It, grandiosi soli e tanta tanta velocità e grinta. Se da un lato c’è ben poco di innovativo il pregio, non da poco, del nuovo lavoro è quello di essere quanto mai convincente e coinvolgente. Si viene facilmente catapultati nel mondo circense descritto dai brani e introdotti nella prima traccia dal demone interpretato dal sempre bravo Biff Byford dei Saxon.

Tutto l’album riesce quindi a tenere incollati gli auricolari alle orecchie dell’ascoltatore, grazie e soprattutto ai brani di sicura presa quali As Long As I Fall, scelto anche come singolo da cui verrà tratto il video, la positiva e solare Paint A New World, la grintosa I.M.E e a delle strutture thrashy di sicuro effetto.
Gambling With The Devil segna pertanto un ottimo ritorno per il gruppo più famoso del power metal.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati