Capita raramente di trovarsi in mano un demo di qualche gruppo prodigo alle sonorità doom nelle sue venature più gothic. Tantomeno se è di buona qualità. Ma veniamo al dunque. Il cd si compone di 4 brani, un po’ pochi forse. Il ruolo di opener tocca a “Sad City”, title-track di questo lavoro. Riff rallentati e melodici, ma allo stesso tempo pesanti, voce growl, a tratti melodica, che ricordano molto i Katatonia dei primi lavori, senza mai esserne uno spettro incombente, giusto per intuire le coordinate del brano. La canzone scorre fluida per i suoi 5 minuti, decisamente bella e curata. L’unica pecca forse la voce melodica nel break centrale, apprezzabile ma migliorabile. Il secondo brano “Cold” mostra una vena più atmosferica e malinconica, specie nella seconda parte del brano, più lenta e dilatata, dai tocchi quasi funeral a volte, per poi riprendersi sul finale, più movimentato e pesante. Il terzo brano invece è una breve canzone quasi acustica, composta solo di base e voce, con qualche arpeggio di accompagnamento, molto di gusto. Chiude il tutto “Katode”, breve brano ambient, quasi un’outro, molto cupo ed elettronico, che coglie in pieno l’ atmosfera di questo lavoro. Ottimo materiale quindi, musicalmente curato e di gusto. Unica pecca le vocals pulite, che non convincono in pieno, ma che saranno sicuramente migliorate. Un’altra buona rivelazione dall’underground italiano. Da supportare!

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati