“Five Shots From Underground”: Cinque domande Cinque al Top Demo di Heavy-Metal.it !

Salve ragazzi, raccontateci la vostra storia e il presente del gruppo.
Prima di tutto ciao ragazzi e ciao Daniele. I G.di F. nascono come molti gruppi per passione della musica e dell’H.M.ad opera mia e di Giorgio, un periodo di assestamento per cercare il giusto sound, e la convinzione di suonare pezzi propri, poi la ricerca di persone disposte a suonare Heavy in Italiano punto fermo per i fondatori. Dopo di che una dura lotta contro gli impegni personali e la convinzione di poter proporre qualcosa di nuovo ci ha portati al CD che hai per le mani. Abbiamo militato tutti in cover band suonando per locali con vari gruppi, spaziando dal blues al rock e al metal estremo per arrivare ai Guardiani di Frontiera. A livello musicale abbiamo studiato tutti musica per qualche anno, ma solo Fili continua ancora a studiare musica, pianoforte e chitarra. Oltre a me che sono il bassista , Giorgio il batterista, e Fili piano e chitarra, c’è Beppe alla chitarra Davide alla voce.

Su cosa basate principalmente i vostri pezzi, e quali sono i vostri punti di riferimento?
A livello di liriche sono io che scrivo tutti i testi e come hai detto in recensione sono testi fantasy che principalmente prendono spunto da famose saghe. Per quanto riguarda la musica i brani firmati da me in realtà sono il parto del gruppo, principalmente, cioè io porto il pezzo e ognuno è libero di interpretarlo a suo piacimento, e gli arrangiamenti vengono approvati per votazione, quindi a volte (a parte il riff e il ritornello) i ponti possono essere completamente stravolti, cosi come l’intro o varie elucubrazioni musicali. Per quanto riguarda i pezzi scritti a due mani si cambia poco. Quelli scritti da Filippo così sono e così rimangono. I nostri punti di riferimento intesi come stile musicale sono: Io e Beppe veniamo dalla NWOBHM siamo cresciuti con Iron, Black sabbath, Judas, Saxon. Filippo e Davide sono più 90 oriented e non conoscono quasi nulla degli anni 80, Giorgio ascolta solo Led Zeppelin. Anche se devo ammettere che negli ultimi anni ascolto quasi esclusivamente heavy nostrano (vado pazzo per secret sphere) e tedesco naturalmente. Per quanto riguarda i musicisti Filippo adora i virtuosi della chitarra. Davide adora Kiske. Beppe si ispira a D. Murray., Giorgio Led Zeppelin dipendente vede solo J.B. Io odio profondamente Steve Harris per come usa la destra, anche il bassista dei Vanexa non mi dispiace.

Cosa non ti piace del metal in Italia e cosa cambieresti?
Il metal in italia non ha saputo approfittare del periodo positivo della fine anni 90, pur avendo un infinità di adepti è rimasta una musica di nicchia che non ha saputo conquistare i media e spostarsi verso i più giovani infondendo loro il culto del Metal. Le nuove generazioni scaricano musica da internet non capendo che così uccidono la loro musica , se il metal era ancora un genere che tirava nel passaggio del millenio ora è in declino. Avere il CD del tuo gruppo era una cosa importante ora la musica è solo consumo del momento e il metal non è questo.Cosa cambierei??!! Non saprei sinceramente, fortunatamente il metal in Italia è opera degli appassionati che stanno diventando forse professionisti, e cercano di emulare il business music. Dico questo riferendomi alla nostra esperienza, anche in fatto di riviste. Ci stiamo chiedendo perché su internet tutti ci hanno recensiti mentre sul cartaceo non ci hanno considerato, “accordi economici tra le label??”.Bah. Non credo di essere in grado di dare consigli e giudizi dico solo che fino a quando è la passione che ci spinge siamo dei grandi ( mi riferisco a noi metallari).

Miglior gruppo italiano e più sopravvalutato gruppo italiano?
Capiti bene Daniele come detto sopra io ascolto quasi esclusivamente Metal italiano. Ti dico che gli ultimi miei acquisti sono stati Wotan, Mesmerize, Derdian, Secret sphere, Wishmaster, che sono tutti italianissimi “anche se cantano in inglese”, Doro, Gamma ray, e qualcosa d’altro che non ricordo. Il miglior gruppo italiano per me sono i Secret Sphere, e i Guardiani di frontiera “hi hi hi hi” naturalmente, ma sono tutti ottimi gruppi. Ovviamente ascolto anche i grandi come Domine e Rapsody; se come sopravvalutato ti riferisci a questi ultimi ognuno è libero di fare ciò che vuole in studio in fondo noi ascoltiamo un disco da studio e perché non sbizzarrirsi se si ha la possibilità? Posso dirti quelli che non mi sono piaciuti; solo i Wotan anche se poi sentire il loro cantante duettare con Folco Orlandini è stupefacente..

Cosa ti ha dato la musica e cosa vorresti darle tu?
L’H.M. è la mia droga, ma anche la musica classica non mi dispiace mi hanno dato molto: emozioni, energia, pace e rabbia e potrei andare avanti . Alla musica non sono in grado di dare niente non sono J.S. Bach che ha rivoluzionato il modo di suonare. Ma posso dare qualcosa a chi ascolta la musica , non trovi che il testo di Viridiana sia un iniezione di vita e realtà ( tanto per citarne uno)?

Saluto tutti i visitatori di Heavy-Metal.it e…. come dico in Viridiana innalziamo la nostra bandiera Stefano dei G.di F.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati