Curiosa proposta quella attuata dalla sempre più coraggiosa Punishment 18. Gli ascolani Furious Barking registrarono infatti questo CD nel ’92, lasciandolo impubblicato per diverbi riguardanti l’opzione di autoprodursi o cercare un’etichetta. La band si sciolse poco dopo ed ora, a sedici anni di distanza, grazie alla visibilità data da MySpace la spericolata etichetta ha deciso di ristampare questo “Theory of Diversity”.
Il genere è un techno-thrash piuttosto standard ma che al tempo era in perfetta lnea con quanto proposto da Forbidden, Atheist, Pestilence e compagnia.
Le doti tecniche sono davvero ottime, il songwriting eccellente.
I pezzi sono intricati, cervellotici, asfissianti ma al contempo potenti e devastanti. Il sound sembra uscire dal più becero studio di Tampa.
L’attitudine è veramente old-school (certo, loro SONO old-school!). Nel ’92 i Furious Barking ottennero un buon successo, grazie solo ad alcuni Ep. Sicuramente con questo CD avrebbero raccolto molti più consensi. Peccato che sia stato pubblicato solo oggi.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati