Intervistare un gruppo italiano è sempre un piacere, i nostri gruppi ormai sono apprezzati in tutto il mondo; tra quelli emergenti ci sono i Fuoco Fatuo, da seguire con attenzione. Potete leggere le quattro chiacchere che ho scambiato con Ignazio.

Ciao Ignazio, come sta andando questo periodo per i Fuoco Fatuo?
Ciao Stefano…E’ un periodo abbastanza buono.Stiamo mixando il nuovo album e nel frattempo stIamo mettendo su qualche nuova idea per il futuro…Non ci possiamo lamentare…

Il vostro album come è stato accolto dalla stampa italiana e straniera?
Ottimamente,davvero.Se si pensa poi che la maggiorparte dei brani era già più che conosciuta,grazie ai boom inaspettati di “Tenebra’s Dream” prima e “Of Light and Dark” dopo,la soddisfazione cresce ancora.

La vostra musica è sufficientemente varia e articolata, con un certo sguardo al futuro con un buon uso di effetti ma nello stesso tempo diretta e senza fronzoli. Qual è la direzione che volete intraprendere. Più sperimentale o più diretta?
Non ci siamo mai posti il problema della direzione da intraprendere e ad esser sincero penso proprio che non lo faremo in futuro.Abbiamo sempre suonato cio’ che ci veniva spontaneo senza badare tanto alle etichette…..Non nego che comunque rispetto agli esordi ci siamo induriti un bel pò…

Parliamo dei testi delle vostre canzoni. Su cosa vertono e dove trovate fonte di ispirazione oltre che per i testi, per la musica?
I nostri testi rispecchiano noi, le nostre esperienze e le nostre emozioni. Nulla a che fare con temi fantasy o simili. Nulla contro questi argomenti ma penso che adesso se ne stia davvero abusando. A volte sembra di ascoltare le sigle di un cartone animato. Siamo convinti che una simbiosi tra testi e musica sia essenziale.Il concept di “Tenebra’s…” era incentrato sull’essere umano e sul suo rapporto con il lato oscuro della sua personalità.Con “Of Light…” ci siamo spostati su un tema più religioso ,se così possiamo dire,dato che si parlave del rapporto con Dio e della sofferenza dell’uomo nel constatare la sua piccolezza e la sua “sporcizia” d’animo.NEMESI XXI sarà un album che andrà oltre questi argomenti…Ma adesso non è il caso di parlarne…

Premetto che ho apprezzato “Our Elegy”, ma come ho scritto nella recensione mi ha lasciato molto l’amaro in bocca la produzione, decisamente non all’altezza delle canzoni. Cosa mi dici al riguardo?
Sai,i brani del Chapter 2 soffrono un pò perchè la strumentazione utilizzata allora (2002) era abbastanza incompleta.Ecco perchè le voci in certi punti sono poco amalgamate e la batteria a volte risulta esser poco presente. Nel Chapter 1 la differenza è tangibile e spero converrai con me che il risultato è davvero superiore.Per il nuovo disco la produzione e i suoni in genere saranno ancora migliori, te l’assicuro.


Wow, quanto tempo ho? Ti dirò le band che più mi hanno influenzato….I MAIDEN, su tutto e tutti. I veri Metallica, i Megadeth, i Mercyful Fate e King Diamond, gli Slayer, i grandi Nevermore (la migliore Metal band dei giorni nostri), i Symphony X, gli Helloween, i Blind Guardian ed i Manowar, gli In Flames e gli At the Gates. Adesso mi fermo perchè sennò non finisco più. Comunque sono questi i gruppi che adoro, in linea di massima. Angelo adora il Metal classico,ed il Power teutonico in generale, Gianga ama il Prog, e i guitar hero, mentre Peppe va pazzo per il Metal più complesso ed il Progressive anni ’70. …. c’è molta varietà…

Parliamo un po’ della tua vita privata. Cosa fai nella vita di tutti i giorni e come riesci a conciliare l’attività lavorativa con l’attività del gruppo.
Oh,la mia vita privata è molto normale….Lavoro, e la maggior parte del tempo lo dedico ahimè al lavoro,così come fanno Angelo,Gianga e Peppe,del resto.Il tempo libero è tutto per il gruppo, la famiglia gli amici e un altro paio di cosette…Ma del resto bisogna pur campare,no???Eh,eh!

Mi collego alla precedente domanda per chiederti se un gruppo poco noto come i Fuoco Fatuo riesce a suonare dal vivo nella nostra penisola che tanto poco considera i concerti.
Non posso lamentarmi.Abbiamo avuto proposte live,ma molto spesso,per motivi di varia natura ci troviamo costretti a rinunciare.La cosa ci dispiace,dato che stare su un palco è e sarà sempre la nostra vera dimensione ,ma purtroppo bisogna stare coi piedi a terra ed esser realisti.Se non si può ,non si può.

Anche quest’anno ci saranno grossi festival metallici. Dovendone sceglierne uno a quale vorresti partecipare?
Eh,il Gods su tutti.Poi il Wacken,o l’Agglutination per me è lo stesso basta che sotto ci siano dei pazzi bastardi come me che alzano le corna al cielo.Per me non c’è esperienza più bella,in ambito artistico si intende,eh,eh.

Dal punto di vista dell’attività del gruppo cosa bolle in pentola? Nuove canzoni, qualche news particolare?
Come ti dicevo,siamo in piena fase di mixaggio del nuovo album. Si intitolerà “NEMESI XXI”, e dovrebbe essere fuori tra circa un annetto sempre per NLM Records. Conterrà 9 brani che spazzeranno via tutto. Ve lo garantisco. Abbiamo il materiale più pesante, articolato ed emozionante che mai abbiamo scritto.So che può sembrare la solita frase del cavolo,ma davvero,chi ha apprezzato “Our Elegy” rimarrà folgorato da “NEMESI XXI”.

Siamo giunti al termine e ora ti lascio uno spazietto per sfogarti e dire qualunque cosa tu voglia. Niente peli sulla lingua!
Non ho nulla di “scabroso” da dire…Solo….SUPPORTATE IL METAL ITALIANO ED IL METAL,SEMPRE ED OVUNQUE.
THE GODS MADE HEAVY METAL AND THEY SAW THAT IT WAS GOOD…..Bene, adesso rendiamo la suprema forma d’arte ancora più grande!!!HEAVY METAL RULES!!!!!!!!!!!

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati