Gli americani Fozzy firmarono intorno al 1980 un contratto con “Sammy” Tomomi dell’etichetta giapponese “Big Happy Mountain Rock Records”. Il gruppo si spostò quindi in Giappone ma due settimane dopo l’etichetta rimase senza soldi e bloccò tutti i progetti di gloria del gruppo e la musica che avevano inventato: l’Heavy Metal!
I Fozzy si trovarono abbandonati in terra straniera senza denaro, senza un’etichetta e come se non bastasse con un contratto che gli impediva di lasciare il Giappone per ben venti anni e di scegliere un’altra etichetta! Allora i ragazzi iniziarono a fare degli umili lavori poco retribuiti e provarono a registrare dei demo ed iniziarono a fare concerti a Tokyo creando appunto un nuovo tipo di sound.
I lavori della band arrivarono oltremare nelle mani di band americane ed europee che rubarono le idee dei Fozzy e le fecero loro, mentre i nostri poveri ragazzi erano ancora relegati in Giappone. Finalmente i venti anni passarono e nel 2000 la band iniziò a farsi sentire con un album intitolato “Fozzy” e richiedevano la paternità di grandissime song rubate da gruppi che divennero ben presto famosi anche grazie a loro…
Ora i Fozzy ritornano a far sentire la loro voce con “Happenstance” dove sono presenti molte delle canzoni che gli sono state rubate!!!

Quella che vi ho raccontato è la storia dei Fozzy… o meglio, la storia che loro raccontano essendo uno dei gruppi più “buffoni” che il metal abbia mai visto! Ma è normale, il vocalist forse lo riconoscerete, è l’ex lottatore di Wrestling Americano Chris Jericho, quindi di “buffonate” se ne intende.
Loro hanno inventato l’Heavy Metal ed ora è giusto che suonino le canzoni che gli sono state rubate, infatti questo Happenstance è praticamente una raccolta di cover di gruppi come i Black Sabbath, Iron Maiden, W.A.S.P., Scorpions, Accept, ecc.
Ma ora parliamo un po’ più seriamente di questo album, ebbene le song sono suonate e cantante bene e riescono a piacere anche in questa versione. I Fozzy sono un buon gruppo che suona cover, nulla di più… ma per quanto riguarda i loro concerti invece è un’altra questione, tengono molto bene il palco e fanno divertire moltissimo. Infatti con il cd audio c’e’ anche un cd dati con un video di circa 450 mb (non so se solo in una versione limitata) che contiene backstage, interviste (a Sebastian Bach, Zakk Wylde, ecc), pezzi live e ovviamente scenette tipiche di un gruppo come questo, un filmato di mezz’ora che trovo molto godibile.

Alla fine non c’e’ molto da dire, vi basta dare uno sguardo alla tracklist per vedere le song presenti; un cd assolutamente non indispensabile, da avere solo se vi piace sentire delle cover suonate bene, ma sicuramente valgono molto di più live (con la mascotte Arthur) quindi se vi capita di poter andare ad un loro concerto non pensateci due volte, vi divertirete sicuramente!

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati