Il DVD sta diventando piano piano un formato estremamente appetito dalle band anche all’esordio, indubbiamente “vedere” oltre che sentire e’ un bel modo per conoscere meglio un gruppo, se poi questo e’ una sorta di progetto parallelo di gente come Hank Shermann (Witchery, Iron Fire e, soprattutto Mercyful Fate) e Michael Denner non puo’ non risultare interessante. A completare la line up di questo “giovane” gruppo troviamo il batterista Holm, il bassista Hal Patino (King Diamond) e il giovane e dotato cantante Martin Steene. In effetti quest’ultimo e’ la vera sorpresa di questo live, compagno di Shermann negli Iron Fire, mette in mostra una ottima capacita’ vocale e una buona presenza scenica (per quanto il piccolo palco non permettesse molto di muoversi).
I brani sono presi dall’unico disco, omonimo, del gruppo con qualche cover dei Mercyful Fate, il genere proposto direi che non si discosta molto da un heavy metal dalle tinte classiche, giocato su tempi sostenuti e cavalcate epiche.
Il risultato e’ piuttosto buono, la resa video e’ decente, l’impianto audio un po’ meno visto che, alcuni strumenti, risultano lievemente penalizzati, buona la prova della band in generale. Quindi questo e’ un prodotto decisamente atipico per una band con un solo disco all’attivo ma decisamente interessante per il modo in cui e’ stato usato, fino a qualche anno fa un DVD live era inteso come una integrazione alla discografia (soprattutto live) di un gruppo, adesso puo’ prendere una maggiore importanza anche come veicolo promozionale. Trovo questo aspetto molto interessante, il DVD potrebbe essere un valido strumento per il tempo a venire non solo dal punto di vista video, ma proprio da quello promozionale molto piu’ di quanto visto finora (bonus DVD ad esempio).

Questo “Evil comes… alive” e’ un DVD quindi interessante, un buon gruppo con degli ottimi esecutori e un pugno di belle canzoni, dal canto mio posso consigliarlo sicuramente agli appassionati di Shermann e dei Mercyful Fate anche se non hanno poi troppo in comune (molto piu’ complessi questi ultimi ovviamente), per gli altri fatevi un giro sul loro sito per farvi un’idea.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati