Ha bruciato le tappe questo gruppo messinese… Formatosi soltanto un anno fa, sono oggi sulle nostre scrivanie con questo debutto composto da 6 pezzi, di cui due (il primo e l’ultimo), semplici intro e outro delle quattro song centrali. Quattro brani in cui il combo, che vede quali colonne portanti nonchè fondatori della band i fratelli Antonino e Corrado Rampulla, mostra decisione e capacità, andando a creare brani che mixano il classicissimo Thrash metal anni ’80 con una punta di NWOBHM. Quattro song orecchiabili nonostante una grinta non indifferente, che mettono in ottima mostra le doti del singer Luigi Pullara, che si destreggia in maniera egregia tra passaggi decisamente impegnativi per tonalità e calore della voce ed altri decisamente più clean. Trascinante la bella “Crossing”, che svetta tra le 4 song non tanto per aggressività come invece fanno “Natural Killer” o “Over The Shinin Blaze”, tipiche song Thrash-style, quanto per la varietà di ritmo che la caraterizza, passando da un inizio cadenzato in cui le linee di chitarra guidano l’ascoltatore verso il cuore della song, che parte anch’essa cadenzata e lenta, a due voci, fino all’accellerazione centrale, marziale e incalzante, facile da ricordare e sonoramente convincente, culminata in un assolo di chitarra certo non stratosferico ma azzeccato e preciso. Peccato che a tratti i suoni del demo siano un po’ impastati e poco nitidi, perchè le possibilità del combo sono davvero alte. Aspettiamo il primo lavoro su lunga distanza?

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati