Ero piuttosto curioso di vedere il DVD di questa esibizione del ’98 dei Fates Warning al Dynamo Open Air un po’ perché ero rimasto molto favorevolmente colpito dalla VHS di “A Pleasant Shade Of Gray”, un po’ perché ero curioso di vedere il comportamento della band e del pubblico a un festival (situazione molto più delicata di un concerto vero e proprio).
Purtroppo devo dire che la qualità audio/video è piuttosto scarsa (sembra quasi di vedere un bootleg! Anzi, posso ben dire di aver visto bootleg con qualità migliore) per trattarsi di una pubblicazione ufficiale… I suoni sono bruttini, specie la chitarra molto zanzarosa di Matheos, e impastati, forse a causa di una post produzione approssimativa e frettolosa (e qui ripenso a “Scenes From New York” dei Dream Theater, visivamente e acusticamente perfetto) e anche le riprese non sono un granchè, scure e ripetitive.
Tralasciando l’aspetto meramente esteriore (importante però in un DVD che costa più di 20 dollari!), devo dire che ancora una volta rimango stupito dalla precisione della band statunitense: il trio Matheos/Vera/Zonder è talmente perfetto e sincronizzato da non sbagliare un attacco o uno stacco (anche senza guardarsi… e sappiamo tutti quanto siano complicate ritmicamente le ritmiche dei Fates), mentre la voce di Alder ancora una volta mi stupisce per la tenuta, precisione e la qualità del timbro (su tre live che ho sentito non prende una stecca!).
Il turnista dietro le tastiere fa il suo lavoro, né più né meno quello che è presente sul disco, che però è di altra fattura, essendo suonato da Mr.Kevin Moore, prestando però ben poca presenza scenica.
La scaletta proposta è molto più che buona, nelle limitazioni date da un’esibizione di quasi un’ora, e propone metà “A Pleasant Shade Of Gray” e alcuni brani più datati come “The Eleventh Hour”, “Point Of View” e “We Only Say Goodbye”, molto più apprezzati dal pubblico (che inizia a saltare ed a cantare, mentre su “A Pleasant Shade Of Gray” seguiva in silenzio) della lunga suite.
Certo comunque che trasmette una strana sensazione vedere suonare una canzone così squisitamente crepuscolare come “A Pleasant Shade Of Gray” al sole e all’aperto, con Jim Matheos che girella per il palco in canotta da bagnino!

Tornando a noi, mi sento di consigliare questo DVD solo ai maniaci della band soprattutto per la scarsa qualità audio/video: se non avete mai visto nulla di loro, buttatevi a pesce sulla VHS di “A Pleasant Shade Of Gray”, prodotta alla grande e ricca di intermezzi cinematografici (curati da Joey Vera) che impreziosiscono le riprese live.
Tirando le somme questo live a Dynamo può essere visto solo come un prodotto per i fan, per i motivi citati più volte sopra.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati