Tenete a mente il nome Fatal Smile e correte subito a comprare il terzo lavoro di questa band scandinava, “World Domination”, che unisce sonorità tipicamente WASP e Skid Row con granitici riff in pieno stile Black Label Society. L’attitudine stessa della band rispecchia quelle che sono le caratteristiche dei gruppi prima citati e ogni singola nota di questo imperdibile dischetto trasuda hard rock misto heavy metal. Andate a sentirvi “No Tomorrow” e poi non ditemi se non vi sembra di aver davanti Zakk Wylde e soci!

Si parte alla grande, veloci, potenti e con tanta energia con le iniziali “S.O.B” e “Out of my head”, si passa a ritmiche stradaiole con le successive “Primed & Ready” e “Too far down” e l’aggressività dei riff in stile BLS fa sempre più capolino mano a mano che ci si addentra all’interno dell’album. Un tocco di classic metal con “Run for your life”, una spruzzata di blues con la titletrack e il quartetto scandinavo ci regala una prestazione decisamente superiore dove è spettacolare la prova del cantante Blade caratterizzata da un’aggressività fuori dal comune che riesce a far decollare ogni singolo brano dell’ album.

“Fatal Smile” ha il tiro giusto per appassionare ogni amante di heavy metal. La band ha ottime potenzialità e riesce a farle uscire al meglio attraverso i riff assassini di “World Domination” che si dimostra, nonostante le sue dieci canzoni non siano certamente perle che brillano, come un disco fresco e capace di entusiasmare sin dal primo ascolto.
Da tenere sott’occhio.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati