Gli Exhuman, band siciliana, registrano il loro secondo demo “Partition Of Disorder” dopo un cambio di moniker (da Undead) dovuto ad un caso di omonimia con un’altra band nostrana. Nonostante la registrazione “casalinga” devo ammettere che il risultato è davvero soddisfacente, anche se ad un’ottima registrazione delle chitarre non corrisponde una eccelsa registrazione della batteria. La band ci propone un death metal non confinato nelle sue classiche regole ma cerca di trovare nuove strade attraverso l’uso di melodie e drastici cambi di tempo. Sia nella prima “vera” canzone “NoReactionCode” che nella successiva “Chaos Of Fragment” si sentono molto influenze di gruppi “storici” come Death e Slayer, anche se la band riesce ad emergere per originalità e buon gusto nel songwriting. Ottime le esecuzioni dei chitarristi Phobos e Mordor mentre non mi è piaciuto il cantato di The Holy, a mio avviso poco aggressivo e simile ai cantanti death dei primi anni ’80. “Tasted By Welfare”, la canzone conclusiva di questo breve ma interessante demo, è quella che mi è piaciuta maggiormente dove, nonostante un riff iniziale troppo alla Morbid Angel, si riescono a giudicare meglio le buone qualità tecniche del gruppo, abile nei cambi di tempo senza stravolgere totalmente l’impatto musicale (è un peccato pero’ l’assenza della doppia cassa). Cinque song sono piu’ che sufficienti per esprimere un buon giudizio su questo lavoro, sperando che la band perseveri nel voler raggiungere un loro sound piu’ personale. Complimenti anche per la grafica del cd.

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati