Seconda edizione per l’Evolution, festival che sta pian piano diventando sempre più importante all’interno del nostro paese grazie all’ ottimo lavoro svolto dai suoi organizzatori che ogni anno ci deliziano con gruppi davvero interessanti e di primissima scelta in una location davvero ideale per questo tipo d’eventi. A poco meno di un mese dall’inizio di questo nuovo festival estivo Heavy-Metal.it è corsa ad intervistare uno dei tanti organizzatori di questo interessantissimo evento. buona lettura e…ci vediamo a Toscolano Maderno

Per quale ragione avete deciso di dare vita all’Evolution Festival?
Evolution rappresenta la nostra voglia di creare una manifestazione diversa dal solito in un contesto particolare. Nello specifico abbiamo voluto combinare il nostro amore per il Metal con una location incredibile come quella del Lago di Garda per dar vita ad un evento che va oltre alle esibizioni delle bands. Noi consideriamo Evolution il week-end Metal al lago.

Qual è il motivo che vi ha spinto a portare a tre le giornate del festival?
Avevamo ricevuto delle critiche da parte di molte persone che non avevano trovato conveniente fare il viaggio fino a Toscolano per poi fermarsi solamente un giorno. Inoltre avevamo moltissime richieste di bands che volevano partecipare al festival. Infine l’anno scorso Evolution era stata solo una “prova”. Quest’anno gli stiamo dando un’identità precisa, ed era necessario aumentare la durata dello stesso ad almeno due giorni!

Non credi che tre giornate di festival, possano portare disagi e fastidio agli abitanti di Toscolano Maderno?
Speriamo di no! Sicuramente gli abitanti del paese (così come la giunta comunale) sono molto ben disposti nei confronti di Evolution e si sono sempre dimostrati molto disponibili. Per un paese come Toscolano avere 10,000 persone in più ha un impatto significativo sull’economia locale (ad es. per gli alberghi).

La prima edizione dell’Evolution Festival è andata alla grande, ti aspettavi un simile successo?
La prima edizione è andata molto bene e siamo rimasti tutti molto soddisfatti. Speravamo in un successo simile e ovviamente siamo grati a tutti i ragazzi che ci hanno supportato. Quest’anno abbiamo cercato di fare tutto in meglio ascoltando tutti i suggerimenti e le critiche che ci sono state mosse.

Credi che quest’anno andrà ancora meglio dell’anno scorso?
Se parli da un punto di vista organizzativo senz’altro si. Abbiamo rafforzato il team di produzione,
abbiamo cercato di sistemare le cose che non avevano funzionato l’anno scorso e abbiamo coinvolto un numero maggiore di partners. Per quanto riguarda l’affluenza prevista non so risponderti: sicuramente i Nightwish sono un gruppo più “fresco” di Saxon, Armored Saint o Cradle of Filth. Allo stesso tempo però quest’anno il bill è più variegato e risulta appetibile ad un’utenza più ampia che spazia dai fan dell’heavy classico fino a quelli del death, del folk e del goth.

Dovendo competere con un festival più grande e più famoso di voi come il Gods of Metal, quanto è stato difficile per voi riuscire a contattare “band alternative” e che non fossero già state contattate dalla Live?
Quest’anno il GOM è stato grandioso! Erano presenti tutti i nomi più importanti del panorama.
Sicuramente ci sono state bands che avremmo desiderato avere e che hanno dato la precedenza al Gods, ma d’altronde come biasimarle! Trovare nomi per noi non è comunque stato un problema: abbiamo optato per un bill più particolare, puntando a nomi meno commerciali ma di valore assoluto.

Un bill decisamente ottimo, suddiviso in tre giornate: quali criteri avete utilizzato per scegliere le band che avrebbero suonato all’Evolution?
I nomi che vedi sono stati in larga misura richiesti dal pubblico: attraverso il nostro forum e tramite
email! C’erano poi bands che abbiamo chiamato per dare maggior senso al bill. E un paio di nomi che vedi sono stati nostri capricci…ahahah

Puoi dirmi come siete riusciti a mantenere dei prezzi così bassi per i biglietti di ingresso al festival?
Come abbiamo più volte detto Evolution è un lavoro che porta via tantissimo tempo ed energia, ma per il momento lo viviamo come il nostro hobby e per dar sfogo alla nostra passione per la musica metal. Nessuno di noi vuole mangiare sulle vendite dei biglietti, abbiamo tutti altre attività! Quindi facciamo questo per divertimento e per trascorrere insieme un week-end a base di birra, bagni nel lago e musica ad altissimo volume!

Come vi state preparando dal punto di vista dell’organizzazione e del camping?
Come organizzazione siamo oramai a posto! E’ da Ottobre che stiamo organizzando tutto! Per il camping il comune ha messo a disposizione un prato accanto allo stadio e una spiaggia dove i ragazzi potranno liberamente campeggiare senza essere infastiditi (e senza rischiare di prendere multe). Noi metteremo dei WC chimici e un paio di persone che sorveglieranno le tende durante la giornata.

Come siete riusciti ad ottenere la partecipazione di due band fondamentali come Atheist e Sadist, entrambe in formazione reunion?
Mi fa piacere che menzioni due dei nomi di cui vado più fiero del nostro bill! Gli Atheist sono una band che non ha bisogno di presentazioni: per molti (me compreso) è un sogno che si concretizza poterli finalmente vedere in Italia. Ed è l’ultima occasione che abbiamo visto che poi si scioglieranno! Per convincerli abbiamo semplicemente fatto pervenire loro un’offerta molto generosa…! I Sadist sono invece la band italiana che più volevamo: il loro manager e Trevor si sono dimostrati disponibilissimi e interessati all’evento. Sicuramente è stato per loro fondamentale il cast di nomi con i quali si sono trovati a dividere il palco, e penso che gente come Atheist e Death Angel abbiano fatto la differenza.

La posizione logistica dell’ Evolution permette un afflusso consistente di metal heads stranieri? Per il futuro continuerete a puntare su quei luoghi?
Il Lago di Garda è da sempre una meta turistica molto conosciuta. Ci sono tantissimi Tedeschi, Inglesi e Francesi che già vengono con le loro famiglie a trascorrere le vacanze. Al momento non ci siamo ancora posti il problema di trovare una location alternativa perchè riteniamo Toscolano veramente il top – nonostante i problemi di traffico allucinante!! Il giorno che avremo i Metallica come headliner ho paura che dovremo cercare una struttura diversa :-P

Quanta reticenza s’incontra, da organizzatori italiani, da parte dei big della scena internazionale? Vi è mai capitato di sentirvi strumentalizzati/manipolati da una band di grande successo?
Al massimo ci è capitato di chiudere i rapporti con agenti che non ci davano la band X se non prendevamo pure le bands Y e Z. Le bands difficilmente sanno le porcate che succedono dietro le quinte…

Cosa è accaduto con per i Testament con la Live? Prima erano stati annunciati all’Evolution e poi un comunicato non certo amichevole della Live ha annunciato che l’unico festival italiano che li avrebbe ospitati sarebbe stato il Gods. Come mai questi toni?
Il “caso Testament” è l’ennesimo esempio di quanto dicevo poco fa: le bands non sanno che succede e spesso capita che i loro agenti facciano dei casini! Nel nostro caso l’agente che rappresentava la band ci aveva dato la conferma della loro presenza all’Evolution, nonostante il manager della band avesse fatto la stessa cosa con il Gods. So che quell ‘agente ha commesso altri errori simili con altri festival e poco dopo è stata lasciato a casa. Ai toni del comunicato della Live rispondo con un
sorriso.

E’ innegabile che i due maggiori festival italiani siano Gods ed Evolution. Cosa tenta di offrire l’Evolution in più per sovrastare la proposta della “concorrenza”? Perchè sceglieresti l’Evolution all’ altro festival?
Mi fa piacere che ci accosti ad un nome così importante come il Gods! Evolution parte da un concetto differente di festival: ovvero vogliamo creare una situazione che vada oltre alle esibizioni delle bands. Noi vogliamo dare al pubblico un pacchetto che comprenda una location particolare e delle attività parallele al concerto: quest’anno ad esempio ci sarà il metal markt per la prima volta in Italia. Se non hai voglia di vedere una band fai acquisti. Oppure un bagno nel lago. Oppure vai a fare due passi in paese! E la sera dopo i concerti tutti in campeggio a divertirsi.

Come siete entrati in contatto, e come siete riusciti in ciò che ormai sembrava un “sogno” irrealizzabile, in altre parole portare in Italia i leggendari Armored Saint?
Uno dei soci di Loud Session è molto amico di Joey Vera e di John Bush. Gli è bastata fare una telefonata e poco dopo eravamo in contatto con la band! Si sono dimostrati subito interessati a venire a suonare all’Evolution. Anche per loro sarà la prima volta in Italia!

Ieri i Nightwish e oggi Saxon e Cradle Of Filth, avete avuto critiche per l’headliner dell’anno passato da parte delle frange più estreme e/o tradizionaliste o è solo un caso?
Le critiche arrivano sempre e comunque, fa parte del gioco! E’ impossibile accontentare tutti. Per i fan di Nightwish quest’anno abbiamo comunque chiamato i Within Temptation (che porteranno tutto il loro stage per uno spettacolo indimenticabile), i Tristania e i nostrani MacBeth. I Within Temptation in particolare erano la band più richiesta dal pubblico goth e pensiamo di aver fatto cosa gradita a chiamarli per uno show tutto loro. Qui da noi erano stati solamente una volta -di spalla ai Paradise Lost – tanto tempo fa. Di strada ne hanno fatta tanta e a Luglio ce lo dimostreranno!

Comments

A proposito dell'autore

Post correlati